Stangata autunnale: quanto dovranno pagare le famiglie?

Al rientro dalle ferie le famiglie si troveranno a dover affrontare prezzi, tasse e tariffe per un ammontare di 1700 euro.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Al rientro dalle ferie le famiglie si troveranno a dover affrontare prezzi, tasse e tariffe per un ammontare di 1700 euro.

Gli italiani al rientro dalle vacanze estive dovranno fare i conti con quella che è stata definita la stangata autunnale.   Con l’autunno, infatti, gli italiani arriverà il momento di pagare tasse, tariffe e spese autunnali. Le famiglie si troveranno a dover fare i conti con costi molto alati che, con il calcolo effettuato dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, non specificando l’aumento delle singole tariffe, avrà un impatto di 1700 euro per famiglia. La cifra in questione non tiene conto delle spese per abbigliamento, alimentazioni e spese correnti che gli italiani devono affrontare tutti i mesi.   La voce più salata è rappresentata dalle spese scolastiche: tra libri e corredo scolastico le famiglie dovranno affrontare spese per un ammontare medio di 788,70 euro. A questo vanno aggiunte la seconda rata della Tasi, con scadenza 16 dicembre 2015, per un ammontare medio a famiglia di 117,03 euro e la seconda rata della Tari, che ha scadenza diversa in base al Comune ma che comunque va pagata prima delle vacanze di Natale, che avrà un costo medio a famiglia i 143 euro. A queste spese vanno aggiunte le varie bollette di acqua, luce, gas e telefono per un ammontare medio di 455 euro a famiglia e la prima rata del riscaldamento che in media ammonterà a 256,50 euro a famiglia.   Anche se sono spese preventivate e non ci sono spese in più per le famiglie, per gli italiani la stangata autunnale rappresenta sicuramente un colpo molto forte che si ripercuoterà sul sistema produttivo a causa della contrazione dei consumi che provocherà. Se si considera he il potere d’acquisto delle famiglie è ai minimi storici, dal 2008 ad oggi si è ridotto del 13,4%, tutta questa serie di costi inciderà pesantemente sulla domanda di mercato, anche tenendo conto dell’elevato tasso di disoccupazione che si ripercuote sui diversi bilanci familiari.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.