SPID: dal 1 dicembre 2019 anche per i professionisti

Pubblicate le istruzioni per poter richiedere le credenziali Spid per uso professionale. Vediamo di cosa si tratta.

di , pubblicato il
Pubblicate le istruzioni per poter richiedere le credenziali Spid per uso professionale. Vediamo di cosa si tratta.

Con comunicato del 6 novembre 2019 dell’Agenzia per l’Italia Digitale, viene consentito l’uso del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) ai professionisti. In questo modo, le pubbliche amministrazioni e i privati possono verificare l’effettiva qualifica professionale di un individuo.

In particolare nel comunicato viene indicata la procedura per l’ottenimento delle credenziali d’accesso allo SPID.

Come richiedere le credenziali ad uso professionale

In primo luogo il gestore dell’identità deve:

  • «Verificare l’identità personale della persona fisica richiedente;
  • Verificare che il richiedente abbia titolo per richiedere l’identità digitale per la persona».

In un secondo momento, l’utente dovrà:

  • «Accedere al servizio di rilascio dell’identità reso disponibile dall’IdP su canale protetto su cui inserisce il token ricevuto;
  • Il servizio di rilascio dell’identità dell’IdP, dopo aver ricalcolato il token di autorizzazione con i dati inseriti dall’interessato e averne verificata la corrispondenza con quanto ricevuto dal sistema di gestione, provvederà a rilasciare l’identità digitale inviando almeno una delle credenziali SPID via sms o email ai recapiti ottenuti. In ogni caso, invia all’indirizzo email dichiarato dall’interessato una comunicazione in cui si informa di aver rilasciato l’identità digitale».

AGID, Agenzia per l’Italia Digitale: Linee guida per il rilascio dell’identità digitale per uso professionale.

Potrebbe anche interessarti: “SPID: i 4 modi per richiedere l’identità digitale”.

Argomenti: ,