Spesometro, arrivano i primi avvisi dall’Agenzia delle Entrate

Spesometro e Comunicazione liquidazioni IVA, arrivano i primi avvisi dall'Agenzia delle Entrate per regolare gli errori e le omissioni.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Spesometro e Comunicazione liquidazioni IVA, arrivano i primi avvisi dall'Agenzia delle Entrate per regolare gli errori e le omissioni.

Spesometro: arrivano le prime forme di comunicazione tra l’Amministrazione fiscale e il contribuente per stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili.

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di specifici contribuenti soggetti passivi IVA, le informazioni derivanti dal confronto tra i dati comunicati all’Agenzia delle Entrate dai contribuenti stessi e dai loro clienti soggetti passivi IVA, e quelli relativi alle Comunicazioni liquidazioni periodiche IVA.

In particolare, sono messe a disposizione le informazioni dalle quali emerge che, relativamente al trimestre di riferimento, risultano comunicati dati di fatture emesse e non risulta pervenuta alcuna Comunicazione liquidazioni periodiche IVA.

Spesometro 2017, come generare, sigillare e inviare il file, senza problemi

Spesometro e Comunicazione Liquidazione IVA a confronto

L’Agenzia delle Entrate rende disponibili le informazioni per una valutazione in ordine alla correttezza dei dati in suo possesso. Consente al contribuente di poter fornire elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti in grado di giustificare la presunta anomalia:

Dati contenuti nelle comunicazioni:

a) codice fiscale, denominazione, cognome e nome del contribuente;

 b) numero identificativo della comunicazione, anno d’imposta e trimestre di riferimento;

 c) codice atto;

 d) modalità attraverso le quali consultare gli elementi informativi di dettaglio relativi all’anomalia riscontrata, resi disponibili nei modi descritti nel successivo.

Spesometro e Comunicazione Liquidazione IVA: le modalità

L’Agenzia delle Entrate trasmette una comunicazione, contenente le informazioni agli indirizzi di Posta Elettronica Certificata.

Le relative informazioni di dettaglio sono consultabili, da parte del contribuente, all’interno dell’area riservata del portale informatico dell’Agenzia delle Entrate, denominata “La mia scrivania”, in cui sono resi disponibili i seguenti dati:

 a) data di elaborazione del prospetto;

b) numero dei documenti trasmessi dal contribuente e dai suoi clienti e fornitori per il trimestre di riferimento;

c) dati identificativi dei clienti e fornitori (denominazione/cognome e nome, identificativo estero/codice fiscale/partita IVA);

d) dati di dettaglio dei documenti emessi e ricevuti · tipo documento · numero documento · data di emissione e registrazione · imponibile/importo · aliquota IVA ed imposta · natura operazione · stato documento (attivo, annullato, rettificato).

e) dati relativi al flusso di trasmissione (identificativo file, data di invio e numero della posizione del documento all’interno del file).

Spesometro e comunicazione liquidazione IVA: è possibile richiedere informazioni?

Il contribuente, anche mediante gli intermediari incaricati della trasmissione delle dichiarazioni, può richiedere informazioni ovvero segnalare all’Agenzia delle Entrate eventuali elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti con le modalità indicate nella comunicazione.

I dati e gli elementi di cui ai punti precedenti sono resi disponibili alla Guardia di Finanza tramite strumenti informatici.

Spesometro e Comunicazione Liquidazione IVA: come regolarizzare gli errori o omissioni

I contribuenti che hanno avuto conoscenza degli elementi e delle informazioni rese dall’Agenzia delle Entrate possono regolarizzare gli errori o le omissioni eventualmente commessi secondo le modalità previste dall’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, beneficiando della riduzione delle sanzioni in ragione del tempo trascorso dalla commissione delle violazioni stesse, così come previsto dalla disposizione normativa.

Agenzia_Entrate_ provvedimento_ 275294

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Fisco, Agenzia delle Entrate, Spesometro