Spesometro 2017, criticità, scarto file e proroga, ultimi aggiornamenti

Spesometro 2017, tante le criticità incontrate, gli esperti del settore in rivolta: "un adempimento con dispendio di costi e di energie, considerato inutile".

di , pubblicato il
Spesometro 2018

Spesometro 2017, i dottori commercialisti e gli esperti contabili rilevano le tante difficoltà e criticità incontrate. Secondo gli esperti del settore è un adempimento gravoso, che porta solo ad un dispendio di costi e di energie, sia per le imprese che per i professionisti, non  correttamente valutati. Inoltre, sono forti i segnali di criticità verso un adempimento considerato per molti inutile.

Dossier Spesometro 2017

Ecco un dossier completo sullo Spesometro 2017, che inizia con la pubblicazione delle bozze dei modelli e istruzioni; alle tante difficoltà  per far accettare un file, sempre più volte respinto, il tentativo di far funzionare una piattaforma in tilt; dalle continue proroghe; dai chiarimenti e aggiornamenti (FAQ) dell’Agenzia dell’Entrata, per far fronte ad un sistema che fa acqua da tutte le parti; ed infine, proteggere i dati dei clienti esposti a tutti, senza tener conto della normativa della privacy e del danno arrecato alle aziende.

Nuovo Spesometro 2017

Il 31 maggio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili la bozza del modello e le istruzioni per le comunicazioni trimestrali Iva delle liquidazioni periodiche.

A partire dal periodo di imposta 2017, infatti, i soggetti Iva dovranno provvedere all’invio dei dati per la liquidazione Iva e fatture emesse e ricevute periodicamente. Per il 2017, e solo per quest’anno, la comunicazione spesometro sarà divisa in due semestri, il primo con scadenza a settembre 2017 e il secondo con scadenza 28 febbraio 2018.

Nuovo spesometro e Comunicazione trimestrale Iva 2017: online bozze modelli e istruzioni

Viene posticipato dal 16 settembre al 28 settembre 2017 il termine per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre del 2017. La proroga, che viene incontro alle esigenze segnalate dai professionisti, è prevista da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Spesometro 2017: la proroga al 28 settembre è ufficiale

Si avvicina la scadenza della presentazione telematica della dichiarazione, la proroga è arrivata da pochi giorni, molto discussa dagli operatori del settore. Ma quali soggetti sono obbligati alla presentazione e quali esclusi?

Spesometro 2017, chi è obbligato alla presentazione e chi è escluso?

L’Agenzia delle Entrate fornisce importanti chiarimenti sull’invio delle fatture emesse e ricevute del primo semestre 2017, da inviare entro il 28 settembre. La scadenza dal 16 settembre è slittata al 28 settembre 2017. La proroga, si è resa necessaria per venire incontro alle esigenze segnalate dai professionisti, è prevista da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan.

Spesometro 2017, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulle fatture da inviare

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le risposte alle FAQ in riferimento alle criticità riscontrate nelle modalità di invio e scarto dei file.

Spesometro 2017: criticità, modalità di invio e scarto file

I consulenti del lavoro hanno pubblicato un comunicato che evidenzia le difficoltà riscontrate nell’invio dei file, chieste spiegazioni all’Agenzia delle Entrate, per evitare sanzioni.

Spesometro 2017, troppe problematiche nell’invio del file

Continuano le criticità dello Spesometro 2017, il Governo non ammette le difficoltà e risponde spiegando che i software sono stati aggiornati per evitare gli errori evidenziati dai consulenti. Inoltre, rassicura che le sanzioni in caso di errori involontari, dovute alle difficoltà operative, non saranno elevate. Arrivati ormai vicinissimi alla scadenza, ricordiamo il 28 settembre, in molti ancora non riescono ad inviare lo Spesometro 2017, inoltre manca il riferimento legislativo preciso per la proroga.

Spesometro 2017, continuano le difficoltà invio file, aggiornate le FAQ, ritardi e sanzioni

A pochi giorni dall’invio arrivano importanti chiarimenti da AssoSoftware che in nota pubblicata il 22 settembre 2017, specifica come inserire i servizi generici resi a soggetti UE.

Tali soggetti devono essere riportati nello spesometro con natura N6.

Anche se giuridicamente queste operazioni sono “non soggetta ad IVA” per mancanza del requisito di territorialità, il contribuente deve riportare in fattura la dicitura “inversione contabile” e la codifica per tale “natura” è N6.

Spesometro 2017, soggetti UE: bisogna indicare la giusta natura per evitare lo scarto file

Le Associazioni nazionali dei commercialisti hanno inviato oggi una lettera al Viceministro Casero e al Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ruffini per denunciare la situazione di grave difficoltà che persiste a pochi giorni dalla scadenza del 28 settembre che segna il debutto del nuovo spesometro.

Spesometro 2017, richiesta proroga per le criticità e difficoltà incontrate

L’Agenzia delle Entrate comunica che la scadenza è prorogata al 5 ottobre e valuteranno di non applicare sanzioni se l’invio avviene dopo 15 giorni dall’originaria scadenza.

Spesometro 2017, proroga ufficiale al 5 ottobre

Argomenti: ,