Spesometro 2017, continuano le difficoltà invio file, aggiornate le FAQ, ritardi e sanzioni

Spesometro 2017, ancora caos e difficoltà, il sistema non consente di correggere gli errori, la situazione.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Spesometro 2018

Continuano le criticità dello Spesometro 2017, i consulenti del lavoro hanno pubblicato un comunicato che evidenzia le difficoltà riscontrate nell’invio dei file, hanno chiesto spiegazioni all’Agenzia delle Entrate per evitare sanzioni.  Per leggere il comunicato vedi l’articolo: Spesometro 2017, troppe problematiche nell’invio del file

Il Governo non ammette le difficoltà e risponde spiegando che i software sono stati aggiornati per evitare gli errori evidenziati dai consulenti. Inoltre, rassicura che le sanzioni in caso di errori involontari, dovute alle difficoltà operative, non saranno elevate. Arrivati ormai vicinissimi alla scadenza, ricordiamo il 28 settembre, in molti ancora non riescono ad inviare lo Spesometro 2017, inoltre manca il riferimento legislativo preciso per la proroga.

Spesometro 2017: la proroga al 28 settembre è ufficiale

Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le risposte alle FAQ in riferimento alle criticità riscontrate nelle modalità di invio e scarto dei file. Per consultare le Faq aggiornate è possibile consultare il sito: Info e assistenza online.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo: Spesometro 2017: criticità, modalità di invio e scarto file

Sanzioni

Il Governo ha fornito rassicurazioni sull’applicazione delle sanzioni: “viste le difficoltà, anche tecniche evidenziate, il Ministero ha chiesto all’Agenzia delle Entrate di considerare sperimentale questo primo invio 2017 (la comunicazione sulle fatture emesse e ricevute da effettuare entro il prossimo 28 settembre riguarda il primo semestre), evitando quindi di sanzionare errori evidentemente involontari, dovuti alle difficoltà tecniche“.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni, Spesometro

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.