Sostituzione vecchio ascensore: bonus 110 sì o no?

Il bonus 110 può essere utilizzato per sostituire il vecchio ascensore? L'agevolazione può essere richiesta anche per le spese per ascensori e montacarichi.

di , pubblicato il
Il bonus 110 può essere utilizzato per sostituire il vecchio ascensore? L'agevolazione può essere richiesta anche per le spese per ascensori e montacarichi.

Il bonus 110 può essere utilizzato per sostituire il vecchio ascensore? L’agevolazione può essere richiesta anche per le spese per ascensori e montacarichi.

Si può beneficiare della detrazione anche per le spese per la rimozione di barriere architettoniche, in favore di persone con disabilità e over 65.

Rispondiamo ad una domanda pervenuta alla Redazione di Investire Oggi.

“Buongiorno, volevo chiedervi se è possibile fare rientrare nel bonus 110 la sostituzione di un ascensore già esistente da oltre 35 anni. C’è chi dice che è completamente gratis e chi dice di no. Come lavoro trainante dovremmo fare il cappotto. Attendo riscontro. Grazie.”

Bonus 110%: come si applica all’ascensore?

Il Superbonus 110% è una misura introdotta dal “Decreto Rilancio”, che punta a rendere più efficienti e sicure le nostre abitazioni.

Il Superbonus 110% si suddivide in due tipologie di interventi:

  • Ecobonus, che agevola i lavori di efficientamento energetico,
  • Sismabonus, che incentiva quelli di adeguamento antisismico.

Dal 1° gennaio 2021, rientrano tra i lavori cosiddetti “trainati” anche gli interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche e al miglioramento dell’accessibilità degli edifici, tra cui:

  • l’installazione di ascensori, montacarichi e piattaforme elevatrici,
  • la realizzazione di mezzi di tecnologia che favoriscano la mobilità interna ed esterna all’abitazione per persone disabili.

Affinchè un ascensore possa rientrare tra gli interventi trainati, è essenziale che essi rispettino i requisiti previsti della legge in materia di accessibilità ai disabili, ovvero il Decreto ministeriale 14 giugno 1989 n. 236, noto come DM 236/89 per Eliminazione delle Barriere Architettoniche.

Rientrano nel Bonus 110 le spese per l’installazione di strumenti che favoriscono la mobilità di persone con disabilità (cfr. articolo 3, comma 3, della Legge 104 del 1992).

Bonus 110% per sostituzione vecchio ascensore: le revisioni apportate al testo normativo

Sono ricompresi i lavori di rimozione delle barriere architettoniche, effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni.

Tra le revisioni apportate al Superbonus 110% c’è quella della lettera d) del comma 66 dell’articolo 1 del testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale:

«nonché agli interventi previsti dall’articolo 16-bis, comma 1, lettera e), del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche ove effettuati in favore di persone di età superiore a sessantacinque anni,».

Bonus 110: quali caratteristiche tecniche deve avere l’ascensore?

Il riferimento è la normativa DM 236/89, nello specifico il punto 8.1.12, in cui vengono elencate le caratteristiche tecniche che ascensori devono possedere:

  • Luce netta minima porta: 0,75 m posta sul lato corto
  • Cabina: dimensioni minime 1,20 m profondità x 0,80 m larghezza
  • Porte di cabina e di piano: con apertura automatica
  • Spazio minimo anteriormente alla porta della cabina: 1,40 m x 1,40 m
  • Stazionamento cabina al piano: a porte chiuse
  • Arresto al piano: con auto-livellamento con tolleranza massima +/-2cm
  • Segnalazione sonora dell’arrivo al piano
  • Bottoniere interne ed esterne: posizionate ad altezza massima compresa tra 1,10 m e 1,40 m con numerazione in rilievo e in Braille
  • Sistema di comunicazione bi-direzionale e una luce d’emergenza.

 

 

 

Argomenti: