Sostituzione porta di ingresso: gratis nel 2020 con ecobonus al 100%? Quali modelli

Installazione o sostituzione del portone di ingresso: quali modelli potrebbero diventare gratis quest'anno e l'anno prossimo?

di , pubblicato il
Installazione o sostituzione del portone di ingresso: quali modelli potrebbero diventare gratis quest'anno e l'anno prossimo?

Se venisse approvato l’ecobonus al 100% con sconto in fattura si potrebbe anche cambiare il portoncino di ingresso, mettendone uno blindato, gratis? Per rispondere a questa domanda rivediamo in primis velocemente a quale bonus dà diritto alla sostituzione del portone di ingresso con un modello più efficiente e sicuro.

Sostituzione porta di ingresso: quale bonus spetta tra ristrutturazione, ecobonus e mobili?

Facendo riferimento ai parametri Enea, ricordiamo che sull’installazione del portone di ingresso si può avere diritto all’ecobonus qualora la porta chiuda un ambiente riscaldato (si veda anche la Legge 296/2006 nel punto in cui individua porte e finestre come “chiusure apribili e assimilabili” ai fini della valutazione della trasmittanza).

Il requisito da soddisfare per avere diritto all’ecobonus prevede che il serramento delimiti l’involucro riscaldato dell’edificio, verso l’esterno o verso ambienti contingui non riscaldati, e che siano rispettati gli indici di trasmittanza termica fissati per la sostituzione degli infissi. Inoltre è condizione sine qua no la dotazione dell’immobile su cui avverrà la sostituzione della porta di ingresso di un impianto di riscaldamento.

Per avere diritto al bonus ristrutturazioni, invece, è necessario installare ex novo la porta di ingresso: in tal caso viene riconosciuto all’intervento l’obiettivo di rendere più sicuro l’immobile contro il rischio di illeciti e violazioni. Ricordiamo, da ultimo, che il portone di ingresso può essere portato in detrazione come bonus mobili se abbinato ad interventi di ristrutturazione dell’immobile (anche in altre stanze).

Ma quale bonus conviene di più? La risposta per quest’anno e il prossimo potrebbe dipendere in misura considerevole dalla decisione che sarà presa dal governo sull’aumento della detrazione al 100, 110 o 120% per l’ecobonus.

Argomenti: ,