Sostituto d’imposta nel 730/2018, se ho cambiato lavoro, quale va indicato

Indicazione del sostituto d'imposta nel 730/2018, se si cambia lavoro, quale va indicato, quello del 2017 o del 2018 in corso? | La Redazione risponde.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Modello 730 2018

Sostituto d’imposta nel 730/2018, il quesito di un nostro lettore:

Buon pomeriggio cortese sig.ra Angelina, mi scusi se la disturbo, sono un lettore del sito InvestireOggi e ho visto che lei ha fornito questo indirizzo per richieste di chiarimenti. Il mio dubbio è il seguente: a partire dal giorno 01 Marzo del 2018 ho cambiato datore di lavoro (a seguito di cessione del ramo d’azienda). Nel fare il 730 online, però, non ho modificato i dati del sostituto d’imposta, che pertanto continua ad essere indicato come quello che avevo fino al 28 febbraio. E’ un errore? Va modificato con i dati del nuovo datore? Grazie per l’attenzione. Saluti.

Il sostituto d’imposta è colui che effettua le operazioni di conguaglio dei risultati dei modelli di dichiarazione 730/2018, sulla base dei risultati contabili dei mod.730-4, ricevuti per via telematica dall’Agenzia delle Entrate (in caso di assistenza fiscale prestata da CAF o professionisti abilitati) oppure in relazione alla modalità di presentazione diretta via web, da parte del contribuente, del mod.730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate.

Le operazioni devono essere effettuate a partire dalle retribuzioni di competenza del mese di luglio.

Se nel modello 730/2018 non viene indicato l’esatto sostituto d’imposta presso cui si lavora, le operazioni di conguaglio non potranno avvenire.

Quindi deve rettificare il 730 online, indicando il sostituto d’imposta dove lavora attualmente.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti dichiarazione 730, Redditi e Dichiarazioni, 730 precompilato