Sostegni Bis: rimborso spese mediche e alloggio per i turisti che si ammalano di Covid

La legge di conversione del Sostegni bis ha istituito un nuovo fondo destinato al rimborso delle spese sanitarie a favore dei turisti che si ammalano di Covid.

di , pubblicato il
turismo

La legge di conversione del Decreto Sostegni bis appena, approvato in Senato, fra le tante misure a sostegno di famiglie e imprese in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus e delle relative restrizioni adottate dal nostro paese, ha istituito un nuovo fondo da 3 milioni di euro che sarà utilizzato per rimborsare le spese mediche dei turisti che si ammalano di Covid durante la loro permanenza in Italia. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Rimborso spese mediche ai turisti che si ammalano di COVID

La legge di conversione del Decreto Sostegni bis ha introdotto il nuovo articolo 43 ter: “Disposizioni straordinarie per la promozione dell’offerta turistica”.

Si tratta di una norma a sostegno del turismo, uno dei settori maggiorente colpiti dai riflessi negativi dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese.

In particolare, l’articolo 43 ter istituisce un fondo da 3 milioni di euro a sostegno del turismo, destinato alle Regioni che potranno così stipulare delle polizze assicurative per l’assistenza sanitaria ai turisti stranieri che si ammalano di coronavirus durante la loro permanenza nel territorio italiano.

Dunque, ai turisti che si ammalano di Covid verrà assicurato il rimborso delle spese mediche, ma anche di quelle legate al prolungamento obbligatorio del soggiorno. Tale copertura sarà valida fino al 31 dicembre 2021.

Ad ogni modo, le modalità di attuazione della misura saranno predisposte con un decreto del Ministro del Turismo di prossima emanazione. Vi aggiorneremo sugli sviluppi di questa norma.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: , ,