Soldi falsi: cosa si rischia a possederli, spenderli e come restituirli

Cosa si deve fare se si entra in possesso di soldi falsi? Quali rischi si corrono per il possesso e l'utilizzo inconsapevole?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Cosa si deve fare se si entra in possesso di soldi falsi? Quali rischi si corrono per il possesso e l'utilizzo inconsapevole?

Costituisce un reato il possesso di soldi falsi? Cosa si deve fare se ci è stata data una banconota che poi risulta falsa? Cosa accade se paghiamo con una banconota falsa senza saperlo? Spetta un rimborso a chi consegna soldi falsi alle autorità?

Potrebbe capitare a chiunque di ricevere una banconota falsa di resto e usarla poi, in un secondo momento, per pagare altra merce o sevizi. Si corre qualche rischio a spendere banconote false?

Partiamo dall’assunto che la legge punisce chi scambia dolosamente la moneta falsa e non chi la possiede. Tenere, quindi, una banconota falsa nel portafogli o in casa non costituisce reato.

Possedere soldi falsi: cosa si rischia?

Quando si riceve il resto non si eseguono mai i dovuti controlli per capire se le banconote che ci vengono date sono false. Capita, però, che quando si va a pagare ad un commerciante con una banconota questi la controlli e scopre che è falsa. Potrebbe capitare anche nel momento che si versano dei contanti in banca. La detenzione di soldi falsi non costituisce reato. Il reato scatta soltanto al momento che si intende spacciare i soldi falsi per veri. Se una persona ha una banconota falsa nel portafogli,  quindi, non può essere accusata di nulla. Se si conosce la falsità dei soldi non si può metterli in circolazione poiché chi sa che una banconota è falsa ha il dovere o di distruggerla o di consegnarla alle autorità, ma cosa accade a chi lo fa in buona fede, non sapendo che le banconote sono false? Assolutamente nulla. In questo caso manca la volontarietà di commettere reato. Per far scattare il reato, quindi, è necessaria la consapevolezza che le banconote sono false.

Se si riceve, quindi, di resto una banconota falsa e la si spende in un negozio successivo inconsapevolmente non si può essere puniti.

I reati che si possono commettere con le banconote false sono due:

  • se si riceve una banconota falsa in buona fede e ci si accorge che è falsa ma si tenta lo stesso di scaricare la banconota a qualcun altro c’è comunque la volontà di spaccio
  • se si detiene moneta falsa per metterla in circolazione il reato non scatta per la detenzione ma solo quando si tenta di mettere il denaro falso in circolazione.

Banconota falsa: cosa fare?

Se dopo averla ricevuta, ci si accorge che la banconota è falsa è bene sapere che quei soldi non possono essere spesi. Una delle cose che si può fare è strappare e distruggere la banconota o recarsi presso uno sportello bancario o postale dove, se la banconota viene dichiarata falsa, verrà sottratta al proprietario consegnandogli in cambio un verbale e una copia della banconota. Non spetta, quindi, alcun indennizzo economico in cambio della consegna della moneta falsa.

Leggi anche: Truffa dei soldi falsi e del resto vero: attenzione non solo nei negozi ma anche in chiesa e anche: Soldi falsi, è allarme: ecco come riconoscere le monete da 2 euro false

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi, Curiosità