Social card 2013, 400 euro al mese per le famiglie più numerose

Al via la sperimentazione in 12 grandi città della nuova carta acquisti ideata dal Ministro Fornero per la lotta alla povertà minorile. Cresce l'importo a seconda dei nuclei familiari beneficiari

di Alessandra Caparello, pubblicato il
Al via la sperimentazione in 12 grandi città della nuova carta acquisti ideata dal Ministro Fornero per la lotta alla povertà minorile. Cresce l'importo a seconda dei nuclei familiari beneficiari

Social card 2013 al debutto. Parte infatti la sperimentazione della nuova carta acquisti, con l’adozione da parte del Ministro Fornero, dell’apposito decreto attuativo della carta acquisti 2013, rivolta soprattutto alle famiglie più numerose.

Social card 2013: al via la sperimentazione

Abbiamo già avuto modo in questa stessa sede di precisare come la carta in questione per il 2013 non vedrà l’importo aggiuntivo di 20 euro riservato agli utilizzatori sul territorio nazionale di gas naturale o GPL per il riscaldamento e/o uso cucina e/o produzione di acqua calda per la propria unità abitativa (si veda il nostro articolo Carta acquisti 2013 più leggera, via 20 euro per pagare il gas).  Ebbene la social card 2013 parte in via sperimentale nelle 12 più grandi città d’Italia (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona) per un anno, con una dote di 50 milioni di euro.

Importo carta acquisti: cosa cambia

 La carta acquisti pensata per i nuclei familiari in situazioni di disagio viene ora rimodellata e guarda proprio ai componenti di questi nuclei familiari. Accanto alla carta acquisti tradizionali, abbiamo questa sperimentale che può avere un importo anche pari a 400 euro mensili per le famiglie con 5 o più componenti. La preesistente social card di 40 euro al mese, lanciata nel 2008, in favore oggi degli ultrasessantacinquenni o delle famiglie con figli di età inferiore ai 3 anni con un reddito Isee fino a 6mila euro si affiancherà per un anno alla nuova carta acquisti sperimentale, che avrà un valore minimo di  231 euro al mese per nuclei con due persone, per arrivare a 281 euro per quelli con tre persone, a 331 euro per nuclei con quattro persone, finno ai  404 euro se il nucleo familiare si compone di cinque o più soggetti.

 Progetto: lotta alla povertà minorile

 Combattere la povertà e in special modo la povertà minorile è l’obiettivo concreto della nuova carta acquisti che si rivolge soprattutto alle famiglie più marginali rispetto al mercato del lavoro. “ La nuova social card”- spiega il Ministero – “diventa uno strumento a disposizione dei Comuni che effettueranno la selezione dei beneficiari, da integrare con gli interventi e i servizi sociali ordinariamente erogati, ma anche da coordinare in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e la scuola. I comuni infatti “ – continua il Ministero “si impegnano ad associare al trasferimento monetario connesso alla carta, un progetto personalizzato di intervento dal carattere multidimensionale, che riguarderà tutti i componenti della famiglia, con particolare attenzione anche ai minori presenti. La concessione della Carta al beneficiario sarà condizionata però alla sottoscrizione del progetto personalizzato”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Social card

22 Responses

  1. […] ma la sperimentazione partirà solo in primavera. Tutti i dettagli dal sottosegretario …Social card 2013, 400 euro al mese per le famiglie più numeroseInvestire OggiParte la nuova social card. Sul piatto 50 milioni per 12 città tra cui […]

  2. […] 50mln per avvio sperimentazione nuova social cardBorsa ItalianaAffaritaliani.it -Vita -Investire Oggitutte le notizie […]

  3. […] Gli importi del nuovo strumento di sostegno (da 231 a 404 Euro a seconda dei componenti del nucleo familiare), sicuramente, risultano più appropriati rispetto ai 40 Euro della carta acquisti già esistente (Social card 2013, 400 euro al mese per le famiglie più numerose). […]

  4. buongiorno posso avere una spiegazione meglio chi puo aderire a questa iniziativa ….. essendo che ho tre figli di cui due sono a napoli da mia mamma che la ospitati perchè non potevo essendo che mio marito sono tre anni senza un lavoro con una grande crisi…e il terzo dei figlio abita a fireze che mi ospita a me mio marito che una volta su dieci fanno un lavoretto di inbiancatura..spero che con questo avrò una spiegazione grazie mille

    • Alessandra Caparello scrive:

      Per richiedere la social card ci sono dei requisiti da rispettare. Possono richiederla i cittadini di età pari o superiore a 65 anni e i bambini di età inferiore a 3 anni e in tal caso ad essere titolare della carta è colui che esercita la patria potestà. Occorre poi avere un reddito annuo di euro 6.701,34 per l’anno 2013, se di età pari o superiore a 65 anni e inferiore a 70 anni ovvero di euro 8.935,12 per l’anno 2013, se di età pari o superiore a 70 anni.

      Le consiglio comunque la lettura del nostro articolo:
      Link: http://www.investireoggi.it/fisco/carta-acquisti-2013-piu-leggera-via-20-euro-per-pagare-il-gas/#ixzz2IiBZ9Ypg

  5. buongiorno volevo sapere ,se la social card è per i minori inferiore a 3 anni ,e io ho 3 figli di cui,4 anni 9 anni e 12,cosa posso fare per sostenere pure loro visto che mio marito non lavora da 1 anno?grazie

  6. Alessandra Caparello scrive:

    Si, la social card può essere richiesta anche per bambini di età inferiore a 3 anni di cittadinanza italiana e con un ISEE, in corso di validità, inferiore a euro 6.701,34 per l’anno 2013. Per maggiori dettagli le consiglio il nostro articolo:

    http://www.investireoggi.it/fisco/carta-acquisti-2013-piu-leggera-via-20-euro-per-pagare-il-gas/

  7. Salve, quindi aderiscono solamente queste città???
    Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona, aspetto una risposta grazie….

    • Alessandra Caparello scrive:

      Gentile signora, per questa social card è partita la sperimentazione solo in queste città.

  8. […] Social card 2013, 400 euro al mese per le famiglie più numerose […]

  9. ma ne fanno parte anche le province di queste città. Io ho chiesto ad un CAF e alla Posta ma non ne sapevano nulla

  10. scusate ma perchè si ferma solo a catania .. perchè a siracusa non ne fanno figli .. io ne ho 6 , non so chi a fato questa statistica .. ma sinceramente fa c…… !

  11. per cortesia vorrei sapere se la social card è per i minori essendo che io ho un bambino di 6 anni è non ho reddito è putroppo non lavoro volevo sapere se posso richiederla anche io grz

  12. ciao devo chiedere una cosa ma a Valguarnera quando arrivata

  13. monica scrive:

    Ciao volevo sapere se ce anche a borgomanero prv di novara siccome o visto che ce quasi da pertutto mi fa sapere

  14. carmela scrive:

    sign.Alessandra io nn capisco xke avete preso solo le città piu grandi. Xke nn avete messo anke i paesi anke la ci sn le famiglie bisognosi .dico ke li metteranno ma quando. ?

  15. Alessandra Caparello scrive:

    Per tutti: l’articolo di riferisce alla social card sperimentale che vale solo per 12 grandi città italiane. A decidere della social card sperimentale è stato il Governo. Per tutti gli altri comuni c’è la social card ordinaria.

  16. Alessandra Caparello scrive:

    Signora D’Agostino può fruire della social card ordinaria, quella da 40 euro, solo se ha i bambini di età inferiore a 3 anni

  17. Antonietta mennillo scrive:

    e per chi e’ monoreddito con un isee di 2500 euro con due figli che vanno a scuola maggiorenni??? non ha diritto?? visto maggiorenni non hanno diritto ad andare a scuola!

  18. Diana Orrù scrive:

    ma poi non ho capito devono mangiare solo i bambini sotto i 3 anni?^?? gli altri piu grandi no?? che forse costano pure di piu… mah che diascorsi

  19. Alessandra Caparello scrive:

    Purtroppo i requisiti sono questi

  20. VOLEVO SAPERE IO SONO DI GIARRE IN PROVINCIA DI CATANIA HO TRE FIGLI MINORI SIAMO DISOCCUPATI CON UN REDDITO DI 4 MILA EURO MA NEL MIO PAESE C E LA CARTA ACQUISTI QUELLA X LE FAMIGLIE BISOGNOSE

SULLO STESSO TEMA