Sms amante: valgono come prova per addebitare la causa di separazione

Messaggi sul cellulare all'amante: valgono come prova di tradimento secondo la Cassazione e possono bastare per poter addebitare la causa di separazione.

di , pubblicato il
Messaggi sul cellulare all'amante: valgono come prova di tradimento secondo la Cassazione e possono bastare per poter addebitare la causa di separazione.

Parliamo di un argomento molto dibattuto, quello dei messaggi sul cellulare come prova di infedeltà durante una separazione. In particolare, cerchiamo di capire se gli SMS possono valere come dimostrazione durante una causa di separazione.

La sentenza della corte di Cassazione

La legge si è espressa in maniera molto chiara. Secondo una recente sentenza della corte di Cassazione, se uno dei due coniugi trova un messaggio sul cellulare che dimostri l’effettivo tradimento, al coniuge fedifrago può essere addebitata la causa della separazione. In sostanza, una volta appurato il messaggio di testo dell’amante, questo vale già come prova senza necessità di ulteriori dimostrazioni di infedeltà.

Un tempo il coniuge che sospettava un tradimento ricorreva all’investigatore privato mentre ad oggi è il cellulare la miglior arma per provare un tradimento.

Una volta che il marito o la moglie traditi trovano il messaggio compromettente sul cellulare del coniuge cosa fare? Bisogna trovare ulteriori conferme pedinando, ad esempio, il fedifrago? A quanto pare la Cassazione ha confermato che il solo messaggio di testo può bastare per poter addebitare la causa di separazione a chi tradisce. Per quanto riguarda la privacy il tribunale di Roma aveva dichiarato che se uno dei coniugi lascia il dispositivo in uno spazio comune l’altro può leggere i contenuti in esso custoditi senza intaccare la privacy.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,