Si può usare la carta Reddito di Cittadinanza per pagare il dentista?

Si può pagare con la carta del reddito di cittadinanza una visita medica presso uno studio medico privato?

di , pubblicato il
Si può pagare con la carta del reddito di cittadinanza una visita medica presso uno studio medico privato?

“Posso usare l’importo del reddito di cittadinanza per pagare l’estrazione del dente dal dentista trattandosi di uno studio privato?”.

Cominciano ad arrivare in redazione le prime richieste di chiarimento sulle modalità di utilizzo del reddito di cittadinanza. Quali spese sono ammesse e quali vietate? La confusione è abbastanza diffusa.

Questo quesito in particolare ci è sembrato di interesse generale. Vediamo perché.

Prima di tutto chiariamo che, ad oggi, le uniche spese espressamente vietate per chi percepisce il sussidio sono quelle legate al gioco d’azzardo. Per il resto si attendono linee guida sull’utilizzo della carta ma, ad oggi, non ci sono grossi limiti. La formulazione originaria della misura prevedeva di destinare l’importo solo a beni alimentari e farmaci.

Intanto i primi richiedenti hanno già ritirato la carta del RdC presso gli uffici postali e hanno iniziato a spendere l’importo accreditato. In che modo?

Stando alle prime proiezioni rese note sulla base dei dati Inps, la prima voce di spesa è legata alla casa (in particolare il pagamento dell’affitto); segue l’acquisto di occhiali da vista. Al terzo posto tra i modi in cui gli italiani hanno speso il reddito di cittadinanza nella prima mensilità ci sono proprio le spese per il dentista. Non solo quindi, rispondendo al quesito riportato in alto, confermiamo che è possibile pagare con la carta del reddito di cittadinanza presso studi medici privati ma, stando ai dati del primo mese, quella del dentista sembra essere una delle voci di spesa più impellenti per le famiglie in difficoltà economica. La carta del reddito di cittadinanza viene usata come un comune bancomat (il limite massimo di prelievo in contanti è di 100 euro al mese).

Chiariamo, inoltre, che non sono previsti oneri o obblighi particolari da parte dell’esercente o del professionista che incassa i soldi attraverso la RdC Card, salvo quelli legati all’utilizzo del Pos.

Potrebbe interessarti anche leggere:

I negozi possono rifiutare il pagamento con la carta del reddito di cittadinanza?

Spendere il RdC, non solo cibo e farmaci: ecco in quali negozi si può usare la carta

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.