Si ha diritto ai permessi legge 104 con art. 3 comma 1?

Permessi legge 104 art. 3 comma 1 per visite mediche al figlio disabile, quale forma è prevista? Cosa prevede la normativa vigente?

di Angelina Tortora, pubblicato il
Permessi legge 104 e lavoro notturno

Permessi con legge 104: Gent.ma, ho una figlia di 7 anni che ricade sotto la tutela della legge 104 art. 3  comma 1, non ha la connotazione di gravità, per recarmi alle continue visite ho diritto a qualche tipo di permesso? Grazie. Ps. Lavoro come docente part time con contratto al 30/06.

 

Permessi legge 104

L’art. 33 della legge 104/92 prevede che il lavoratore con disabilità, con rapporto di lavoro pubblico o privato, anche a tempo determinato, in situazione di gravità, ai sensi dell’art.3, comma 3 della legge 104 possa usufruire alternativamente dei permessi di tre giorni mensili, anche frazionati (a prescindere dall’orario della giornata) o di permessi orari giornalieri (per ciascun giorno lavorativo del mese) nella seguente misura:

  • due ore al giorno per un orario giornaliero pari o superiore alle sei ore;
  • un’ora al giorno per un orario giornaliero inferiore alle sei ore.

E’ importante chiarire che i permessi accordati alle persone con handicap in situazione di gravità sono istituiti dalla legge, con previsione generale per il settore pubblico e per quello privato.

Quindi nel caso della nostra lettrice, non è possibile farne richiesta.

Legge 104 art. 3 comma 1

L’articolo 3 comma 1 della legge 104, non presenta grossi benefici, con il comma 1 non si ha diritto ai permessi e indennità (pensioni, assegni, indennità per invalidità civile). Per ottenere queste indennità è necessario disporre di un certificato di invalidità civile, cecità civile o sordomutismo.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti permessi legge 104, News lavoro, Legge 104