Sgravi contributivi per conciliazione vita – lavoro: ecco a chi spettano

Al via gli sgravi contributivi per i datori di lavoro che hanno previsto misure per la conciliazione di vita e lavoro dei propri dipendenti.

di , pubblicato il
Al via gli sgravi contributivi per i datori di lavoro che hanno previsto misure per la conciliazione di vita e lavoro dei propri dipendenti.

Il Ministero del Lavoro ha annunciato la firma del decreto per dare il via agli sgravi contributivi destinati a quei datori di lavoro che hanno previsto dei contratti collettivi istituti volti alla conciliazione tra vita privata e vita professionale dei propri dipendenti.

Franca Biondelli, sottosegretaria al Lavoro, commenta in questo modo il decreto appena firmato da Pier Carlo Padoan e da Giuliano Poletti, ministri dell’ Economia e delle Finanze e del Lavoro, “Con questo intervento il governo rafforza ulteriormente le possibilità, per le lavoratrici e per i lavoratori, di accedere a misure di conciliazione tra vita professionale e vita privata, valorizzando il ruolo della contrattazione aziendale nella promozione e nella tutela dei diritti”.

Il decreto riconosce ai datori di lavoro del settore privato che abbiano previsto per i propri dipendenti misure che permettano di conciliare lavoro e vita privata sgravi contributivi per il biennio 2017-2018.

Per accedere alla misura i datori di lavoro dovranno aver sottoscritto contratti collettivi aziendali che prevedano, per i lavoratori, introduzione di misure che portino alla conciliazione del lavoro e della famiglia che portino novità e innovazione rispetto a quanto previsto dai contratti collettivi nazionali di riferimento.

Il beneficio potrà essere riconosciuto a decorrere dal 1 gennaio 2017 al 31 agosto 2018 nei limiti e nelle modalità stabilite dal decreto stesso.

Argomenti: ,