Settimana della quota 100: sarà per tutti (ma con paletti)?

Settimana cruciale per la riforma pensioni basata sulla quota 100: la possibilità sarà per tutti sebbene con paletti?

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Settimana cruciale per la riforma pensioni basata sulla quota 100: la possibilità sarà per tutti sebbene con paletti?

Quella che si è appena aperta è una settimana cruciale per la riforma pensioni: occhi e attenzioni di tutti puntati soprattutto sulla quota 100. Come molti altri lavoratori, anche per il governo è tempo di tornare a pieno ritmo nell’attività lavorativa. Tra le priorità spicca la riforma quota 100. Come risolvere l’empasse della coperta troppo corta?

Quota 100 per tutti ma con paletti: la quota modulabile accontenta tutti?

Ad inizio di questa settimana di fuoco, la proposta più gettonata sembra essere quella della quota 100 modulabile intesa quale strumento ulteriore per la gestione degli esuberi. In poche parole si renderebbero modulabili il requisito anagrafico e quello contributivo attivando un fondo unico o più fondi.
La secondo soluzione papabile è quella invece di ampliare la platea ma rendendo più rigidi i vincoli di età o di contributi. Uscita a quota 100 quindi estesa a tutti gli aventi diritto ma con alcuni paletti importanti volti a contenete la spesa per la riforma pensioni. La linea segue invece la corrente di pensiero lanciata dall’ex sottosegretario al Lavoro, Alberto Brambilla, secondo cui “il decollo di quota 100 per tutti, ma con precisi paletti, sarebbe possibile con circa 3,5 miliardi” contando di recuperare la cifra mancante per altre vie, ad esempio un parziale stop agli investimenti per l’Ape Social (che, si precisa, non sarebbe comunque cancellata ma assorbita nel fondo per gli esuberi).

Intanto i sindacati hanno chiesto di essere ricevuti dal Governo. La Uil ha messo le mani avanti sulla seconda possibilità avvertendo che la quota 100 in sostituzione dell’Ape sociale potrebbe provocare un ritardo di accesso alla pensione fino anche a 4 anni.
Nel frattempo Lega e Movimento 5 Stelle si confrontano anche sul taglio delle pensioni d’oro, sul quale le modalità di intervento nascondo divergenze che potrebbero pesare sul risultato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Riforma pensioni