Servizi online INAIL solo tramite SPID, CIE e CSN: ecco tutte le fasi del passaggio

Dal 1° ottobre 2021 i servizi INAIL saranno accessibili online solo tramite SPID, CIE o CSN. Il passaggio avviene, tuttavia, in diverse fasi

di , pubblicato il
Dal 1° ottobre 2021 i servizi INAIL saranno accessibili online solo tramite SPID, CIE o CSN. Il passaggio avviene, tuttavia, in diverse fasi

L’INAIL, con apposita circolare, ha comunicato il passaggio graduale all’utilizzo delle sole credenziali SPID, CIE (Carta d’identità elettronica) o CNS (Carta nazionale servizi), per l’accesso ai propri servizi online.

Per la transizione verso l’uso esclusivo delle citate credenziali sono, infatti, previste diverse fasi in base alla categoria di utenti interessati.

Uso esclusivo SPID, CIE e CNS per i servizi INAIL: si parte con i patronati ed operatori del settore

I primi ad essere interessati sono gli Istituti di patronato e di assistenza sociale, gli utenti legittimati ad accedere ai servizi dell’Inail, e i soggetti registrati nei seguenti gruppi/profili:

  • Agronomi e dottori forestali
  • Agrotecnici e agrotecnici laureati
  • Avvocati
  • CAF imprese
  • Centro servizi per il volontariato
  • Consorzi Società Cooperative
  • Consulenti del lavoro
  • Dottore commercialista ed esperti contabili
  • Periti agrari e periti agrari laureati
  • Raccomandatari marittimi
  • Servizi di associazione – Non società
  • Servizi di associazione – Società
  • Società capogruppo
  • Società tra professionisti (STP)
  • Tributaristi, revisori e altri professionisti per imprese senza dipendenti.

Per questi soggetti, l’uso esclusivo di SPID, CIE o CNS, per accedere ai servizi INAIL scatterà dal 1° dicembre 2020.

Dal 1° ottobre 2021 i servizi INAIL solo con SPID, CIE e CNS per tutti gli utenti

Come risulta dalla circolare in commento, l’altra deadline è il 28 febbraio 2021, data a decorrere dalla quale non saranno più rilasciate nuove credenziali Inail a nessuna categoria di utenti.

I nuovi soggetti che richiederanno a qualunque titolo l’abilitazione ai servizi online Inail dovranno utilizzare come esclusiva modalità di accesso SPID, CIE e CNS. Ad ogni modo, per i soggetti già registrati e non appartenenti alle categorie indicate nella fase 1, rimarranno valide le credenziali precedentemente rilasciate fino a nuova data stabilita da Inail e comunque non oltre il termine del 30 settembre 2021.

La terza fase scatterà il 1° marzo 2021 ed interessa le Amministrazioni statali in gestione per conto dello Stato.

Infine, salvo futuri cambiamenti, a partire dal 1° ottobre 2021 sarà operativo esclusivamente l’accesso con SPID, CIE e CNS per tutti gli utenti.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,