Servirà il green pass per la pensione?

Il decreto del 22 luglio 2021 ha introdotto il green pass obbligatorio per accedere a diversi locali pubblici. Cisi chiede se serve anche il green pass pensioni

di , pubblicato il
Bonus in busta paga e più giorni di ferie per chi si vaccina: il datore di lavoro può farlo?

Dal 6 agosto scatta l’obbligo del green pass per l’accesso alla maggioranza dei locali aperti al pubblico. Un dubbio sta sorgendo a nostri molti lettori: servirà anche il green pass pensioni, ossia per recarsi alle poste per il ritiro della pensione o per effettuare altre operazioni?

Il green pass prima del nuovo decreto

Con apposito decreto governativo del 22 luglio 2021 è stabilito obbligo di green pass per l’acceso a numerosi locali aperti al pubblico e non. Lo stesso governo si è riservata l’emanazione di altro provvedimento che stabilisca casi di esenzione.

Già prima del nuovo decreto del 22 luglio, l’obblio del green pass (il quale certifica l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19) era richiesto per:

  • Spostamenti in entrata o uscita dai territori ricadenti in zona arancione o rossa (anche se quest’obbligo non ha mai trovato finora applicazione).
  • Permanenza nelle sale d’attesa di dipartimenti d’emergenza e accettazione e dei reparti di pronto soccorso da parte di accompagnatori di pazienti non affetti da Covid-19.
  • Uscite temporanee alle persone ospitate presso strutture di ospitalità e lungodegenza, residenze sanitarie assistite, hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, strutture residenziali socioassistenziali
  • Particolari eventi e spettacoli dal vivo
  • Fiere, convegni e congressi
  • Competizioni sportive
  • Partecipazione a feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche al chiuso, anche organizzate mediante servizi di catering e banqueting. In vigore con il vecchio decreto.
  • Spostamenti in Europa e area Schengen

Il green pass pensioni esiste?

Il decreto del 22 luglio, stabilisce, a decorrere dal 6 agosto 2021, necessità del green pass anche per l’accesso a:

  • Palestre, sport di squadra, piscine, centri benessere.
  • Teatri, musei, cinema, mostre.
  • Parchi tematici, parchi divertimento, centri termali.
  • Sale gioco, sale scommesse, sale bingo.
  • Concorsi pubblici
  • Ristoranti e bar al chiuso (al bancone è ammesso essere anche senza green pass)
  • Centri culturali, sociali e ricreativi al chiuso, ad esclusione di centri educativi per l’infanzia.

Ad oggi, dunque, l’accesso ai servizi pubblici (come quelli delle poste) non è richiesto il green pass. La pensione la si potrà ancora ritirare liberamente senza sottostare ad alcuna limitazione.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,