Semplificazioni fiscali, ecco tutte le novità per i contribuenti

Dall'abilitazione ad Entratel via Pec, alla registrazione dei contratti di locazione con il nuovo modello RLI. Ecco le semplificazioni fiscali per i contribuenti

di , pubblicato il

Fisco dal volto umano e tecnologico è quello che si formerà nei prossimi mesi, grazie alle semplificazioni fiscali messe  a punto con il piano anti burocrazia dell’Agenzia delle entrate.

 Semplificazioni fiscali: il piano anti burocrazia

 Proprio ieri, il numero uno delle Entrate, Attilio Befera ha presentato il piano anti burocrazia del Fisco con cui verranno tagliati 108 adempimenti in nome della tanto attesa semplificazione fiscale per imprese e contribuenti. (Si veda il nostro articolo Semplificazioni fiscali, parte il piano anti burocrazia di Befera).

 Semplificazioni fiscali: le misure per i contribuenti

 Soffermandoci sulle novità previste per questi ultimi, il taglio agli oneri e adempimenti fiscali previsti dall’Agenzia riguardano i servizi on line che diventano più facili e utili, la nuova apertura del Civis, il canale telematico dedicato all’assistenza on line dei contribuenti che apre le porte ai 36 ter, fino all’utilizzo del modello di pagamento F24 per il versamento dell’imposta sulle successioni e donazioni e di molte altre, fino alla possibilità di richiedere, entro il 30 settembre 2013, l’abilitazione al servizio Entratel via Pec. Vediamo più da vicino queste novità nelle semplificazioni.

 Vies nel Cassetto fiscale dal 31 luglio 2013

 Partendo dalle semplificazioni nei servizi on line, l’Agenzia delle entrate informa che dal 31 luglio 2013, tutte i dati e le informazioni relative all’iscrizione al “Vies”, per effettuare operazioni intracomunitarie, saranno consultabili direttamente all’interno del proprio “Cassetto fiscale”, utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

 Civis apre ai controlli ex articolo 36 ter

Novità anche sul fronte del “Civis”, il canale dedicato all’assistenza dei contribuenti. Questi e i loro intermediari potranno inviare la documentazione richiesta ai fini del controllo formale ai sensi dell’articolo 36 ter del DPR n.

600/1973, proprio attraverso Civis, il canale telematico dedicato all’assistenza ai contribuenti, che si apre così a un’ ulteriore modalità di assistenza fiscale.

Mod F24 per pagare altre imposte

Per i contribuenti le semplificazioni fiscali si traducono anche in un utilizzo più esteso della delega di pagamento unificato, il modello F24 che verrà usato per pagare l’imposta sulle successioni e donazioni, l’Invim, l’imposta sostitutiva Invim, l’imposta di registro, l’imposta ipotecaria, l’imposta catastale, le tasse ipotecarie, l’imposta di bollo e dei tributi speciali, fino a questo momento pagati con il modello F23.

Accesso ad Entratel via Pec

Le semplificazioni fiscali per i contribuenti prevedono anche la scadenza il prossimo 30 settembre 2013 della richiesta di abilitazione al servizio Entratel via Pec. Una modalità questa che si affiancherà a quella tradizionale, presentando una semplice domanda all’ufficio dell’Agenzia delle entrate. La richiesta di abilitazione al servizio Entratel tramite posta certificata, deve contenere l’esplicita dichiarazione di accettazione delle condizioni di funzionamento del servizio stesso e dovrà essere sottoscritta con firma digitale dal soggetto richiedente ovvero in caso di utenti diversi dalle persone fisiche, dal rappresentante legale o negoziale.

Cassetto fiscale, al via la doppia consultazione

Novità anche per la consultazione del “Cassetto fiscale” da parte di due diversi intermediari.  Entro il prossimo 31 ottobre 2013 la consultazione del “Cassetto fiscale” potrà avvenire da parte di due diversi intermediari per lo stesso contribuente, su richiesta da inoltrare solo in via telematica, contro l’attuale possibilità di delegare un solo intermediario. La delega per la doppia consultazione avrà efficacia di 4 anni, salvo revoca del contribuente.

Registrazione  contratti locazione

Anche sul fronte della registrazione di atti privati si parla di semplificazioni fiscali. Se attualmente per registrare un contratto di locazione, si deve usare il modello 69 o la registrazione telematica con cui però non si possono allegare file, a  decorrere dal mese di gennaio 2014, la registrazione dei contratti di locazione immobiliare potrà essere effettuata con un nuovo modello (modello RLI), che sostituirà, per detto adempimento, il modello 69.

Il modello RLI potrà essere inviato anche in via telematica e il relativo prodotto software di compilazione, che sarà reso disponibile sul sito internet dell’Agenzia, consentirà l’allegazione del testo contrattuale.

SID a prova di privacy

Da ultimo, le semplificazioni fiscali presentate da Befera riguarderanno anche il SID, il Sistema di Interscambio Dati, derivante dal nuovo strumento di lotta all’evasione fiscali, il controllo conti correnti. Si prevede in particolare che gli operatori finanziari tenuti a inviare, relativamente ai rapporti intrattenuti con i loro clienti, i dati relativi a: codice identificativo del rapporto, saldo di inizio e fine anno, importo totale dei movimenti attivi e passivi dell’anno (art. 11, comma 2 del Dl n. 201/2011) effettueranno la trasmissione con un unico file e secondo i più elevati standard di sicurezza, tramite il nuovo canale “Sid”. Il Sistema di interscambio dati consente agli operatori finanziari (banche, sgr, Poste, ecc) di comunicare all’Agenzia i movimenti bancari in modalità criptate e senza intervento umano, attraverso un sistema application to application. Il nuovo canale, che assicura quindi elevate misure di sicurezza, di natura tecnica e organizzativa per la raccolta, trasmissione e conservazione dei dati, ha avuto il via libera dal Garante della privacy. 

[fumettoforum]

Argomenti: ,