Seggiolini antiabbandono: arrivano le sanzioni

Dopo una serie interminabile di rinvii, entrano in vigore oggi, 6 marzo 2020, le sanzioni previste per tutti gli automobilisti non provvisti di seggiolini antiabbandono per i minori di 4 anni d’età.

di , pubblicato il
Dopo una serie interminabile di rinvii, entrano in vigore oggi, 6 marzo 2020, le sanzioni previste per tutti gli automobilisti non provvisti di seggiolini antiabbandono per i minori di 4 anni d’età.

Con circolare del 6 novembre 2019 entra in vigore l’obbligo dell’adozione dei seggiolini antiabbandono per chiunque trasporti un bambino di età inferiore ai 4 anni.

L’obbligatorietà di munirsi del dispositivo antiabbandono per il seggiolino in automobile era già scattata già dal 7 novembre 2019, ma le sanzioni sono state rinviate al 6 marzo.

Dunque, a partire da oggi, 6 marzo 2020, non saranno più giustificati i genitori con bambini di età inferiore ai quattro anni privi di sistemi antiabbandono in auto.

Ricordiamo, inoltre, che i dispositivi devono necessariamente avere un certificato di conformità rilasciato dal produttore.

Le sanzioni previste

Le sanzioni previste sono abbastanza salate per chiunque non si metta al passo con la nuova normativa.

Il conducente deve poter dimostrare, attraverso apposita certificazione, che il seggiolino rispetti la nuova regolamentazione, in caso contrario, i trasgressori possono rischiare:

  • Una multa da 83 a 333 euro;
  • La riduzione di cinque punti della patente;
  • In caso di recidiva: da 15 giorni fino a due mesi di sospensione della patente.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Potrebbe anche interessarti:

 

 

 

 

 

Argomenti: ,