Scudo Fiscale: data proroga versamento ancora ignota

Il 16 febbraio è stata prorogata la data entro cui effettuare il versamento. E poi?

di Alessandra M., redazione Investireoggi.it, pubblicato il
Il 16 febbraio è stata prorogata la data entro cui effettuare il versamento. E poi?

Dopo il colpo di scena sulla proroga della scadenza del versamento della tassa sulle attività finanziarie coperte da scudo fiscale, ad oggi, 24 febbraio 2012 non si sa ancora quale sarà il nuovo termine per mettersi in regola. Ma facciamo il punto della situazione. Il 16 febbraio 2012 con il più classico dei comunicati legge il ministero dell’economia rassicura tutti e sospende la data del versamento sino a quando un ulteriore provvedimento legislativo non fisserà un nuovo termine di scadenza per il versamento (Scudo fiscale: prorogato il versamento). Una boccata d’ossigeno per istituti di credito ed intermediari finanziari che hanno così potuto beneficare di più tempo per effettuare il dovuto versamento (si tratta del 10 per mille per l’anno 2011, del 13,5 per mille per il 2012 e del 4 per mille per gli anni successivi).  

SCADENZA VERSAMENTO TASSAZIONE SCUDO FISCALE: ALCUNE IPOTESI

Molto probabilmente la data limite per effettuare il dovuto versamento sarà introdotta all’interno del decreto fiscale, che nelle intenzioni dell’esecutivo dovrebbe essere varato entro il mese di febbraio. Inoltre il comunicato del ministero dell’economia del 16 febbraio prevedeva che la proroga della data del 16 febbraio verrà accompagnata da una clausola di salvaguardia che fornirà la dovuta tutela per i contribuenti che non hanno effettuato il versamento entro il 16 oppure dei contribuenti che hanno effettuato il pagamento ma che hanno sbagliato i conteggi e versato un importo erroneo. Infatti nel provvedimento è stato disposto che “ con lo stesso provvedimento sarà disposto che i versamenti non effettuati fino alla data di entrata in vigore della disposizione di proroga non configureranno violazione in materia di versamenti”. Per quanto riguarda la nuova scadenza  il comunicato non preannunciava però nulla, anche perché nelle intenzioni il differimento ha natura tecnica e pertanto saranno gli addetti ai lavori a diramare un provvedimento che tenga conto delle future scadenze.   Per ora appare improbabile che il nuovo termine possa essere inserito nei 60 giorni successivi al varo del decreto ( termine che coincide con il tempo disponibile ad effettuare la conversione del decreto in legge). Pertanto se il provvedimento sarà varato entro febbraio, probabilmente la scadenza non verrà fissata prima della fine di aprile. Le date più probabili potrebbero essere il 16 luglio 2012, o nel caso si volesse anticipare il 16 maggio.  

IN MERITO ALL’IMPOSTA SULLO SCUDO FISCALE SI LEGGA ANCHE:

Imposta su scudo fiscale nella Manovra Monti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi