Sconti bollo auto per casalinghe senza reddito: esistono?

Casalinghe senza reddito hanno diritto all'esenzione bollo auto? Dubbi in merito e risposta: ecco cosa sapere

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
bollo auto non pagato

Il bollo auto è, attualmente, una tassa sul possesso del veicolo e non dipende dal reddito del contribuente. Alcuni sconti o agevolazioni sono previsti a livello nazionale o regionale. Ci sono misure a favore delle casalinghe senza reddito? Pensiamo ad una mamma che non lavora: possedere la macchina può essere fondamentale per andare a fare la spesa, portare i bambini a scuola etc. In questo caso sono previsti sconti o agevolazioni sul bollo auto per casalinghe?

Lasciamo che sia la legge a rispondere e ad aiutarci a fare chiarezza.

Scopri tutte le esenzioni bollo auto previste per legge

A ben vedere hanno diritto a non pagare il bollo auto

1. non vedenti e sordi
2. disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento
3. disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni
4. disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Queste categorie di esenzione bollo auto per legge 104, sono elencate in maniera tassativa (le agevolazioni in questione sono riconosciute solo se i veicoli sono utilizzati, in via esclusiva o prevalente, a beneficio delle persone disabili anche se non intestati a loro direttamente). La tassatività della normativa sul punto ci porta a concludere che solo in un caso è possibile prevedere esenzione dal pagamento del bollo auto per le casalinghe, ovvero quando queste rientrano in una delle condizioni di disabilità sopra elencate.
Non è prevista in linea generale alcuna esenzione per le donne casalinghe, senza lavoro e senza reddito.

Leggi anche: Bonus casalinghe 500 euro, cosa c’è di vero

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti bollo auto, Tasse e Tributi, Bollo auto