Sciopero medici lunedì 28 novembre: quali disagi comporterà la protesta?

Indetto per lunedì 28 novembre uno sciopero medici che potrebbe portare alla sospensione di numerosi interventi e alla cancellazione di visite ed esami programmati.

di , pubblicato il
Indetto per lunedì 28 novembre uno sciopero medici che potrebbe portare alla sospensione di numerosi interventi e alla cancellazione di visite ed esami programmati.

I rappresentanti  sindacali dei medici hanno indetto, per lunedì 28 novembre, uno sciopero nazionale dei medici che dovrebbe coinvolgere la maggior parte dei professionisti della Sanità.

I sindacati annunciano che lo “sciopero medici ci sarà, a meno che non saranno accolte le nostre proposte su contratti e assunzioni nel maxi-emendamento alla Legge di Stabilità”.

Lo sciopero medici dice no, nello specifico ai tagli del personale e vogliono un rinnovo equo del contratto.

I motivi dello sciopero medici

“I finanziamenti contrattuali sono incerti ed esigui – hanno denunciato i sindacati – Il depauperamento delle risorse accessorie dei vecchi contratti prosegue indisturbato. Sono incerti i numeri atti a finanziare nuova occupazione, che ci dovrebbe consentire di rispettare gli orari europei di lavoro e di stabilizzare 14 mila precari. Sembra una miscela punitiva verso una categoria professionale che svolge un lavoro sempre più pesante, anche dal punto di vista legale”.

Ad aderire allo sciopero medici sono tutte le sigle sindacali del settore e la protesta potrebbe causare la sospensione di circa 40mila interventi programmati e di circa 2 milioni di visite ed esami programmati.

Ad aderire alla protesta saranno non solo i medici che operano nelle strutture pubbliche, ma anche i medici di famiglia, i veterinari e i pediatri. I professionisti, quindi, che il giorno 28 novembre potrebbero essere irreperibili dovrebbero raggiungere un numero importante a svantaggio dei pazienti bisognosi di cure.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,