Sciopero aerei Ryanair 10 e 11 agosto: voli a rischio e cancellazioni, quali conseguenze?

Si attende uno dei più grandi scioperi di Ryanair nel periodo più caldo dell'estate.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Si attende uno dei più grandi scioperi di Ryanair nel periodo più caldo dell'estate.

Nuovo sciopero voli Ryanair il 10 e 11 agosto. Nel periodo più caldo dell’estate per le partenze verso le mete vacanziere la compagnia aerea low cost irlandese metterà a serio rischio le partenze degli europei. Si parla del più grande sciopero dei piloti della compagnia aerea; ad incrociare le braccia saranno infatti i piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio e la compagnia potrebbe cancellare ben 600 voli.

600 voli cancellati

Dopo lo sciopero di Ryanair dello scorso 25 e 26 luglio, che aveva causato non pochi disagi per le partenze, con molti passeggeri che hanno dovuto all’ultimo raggiungere le mete di vacanza in auto o peggio rimanere in aeroporto per giorni in attesa di essere riprotetti, quello del 10 e 11 agosto rischia di essere ancora peggio. Lo sciopero inizierà alle 3.01 del mattino di venerdì e fino alle 14.59 di sabato 11 agosto. Alla base dello sciopero ci sono le condizioni di lavoro dei piloti e dei membri dell’equipaggio, si chiedono dunque salari migliori. “Ryanair ha categoricamente escluso qualsiasi aumento di stipendio nel corso dei negoziati” ha riferito Martin Locher, sindacalista di Vereinigung Cockpit (VC).

Come sapere lo stato del volo

A causa dello sciopero dei piloti di Ryanair la compagnia ha informato su Twitter che saranno cancellati 250 voli da/per la Germania a cui si aggiungono i 300 pianificati da/per l’Irlanda, 104 in Belgio e 22 in Svezia. I disagi insomma non mancheranno anche per l’Italia e per tutti i passeggeri che devono dirigersi verso questi paesi nei giorni più caldi dell’estate. La compagnia ha fatto sapere che i passeggeri interessati dalle cancellazioni saranno avvertiti tramite Sms od email e potranno quindi ottenere il rimborso o essere riprotetti su altro volo. Kenny Jacobs, della dirigenza di Ryanair, ha dichiarato: ”Questo sciopero non è necessario ed è ingiustificato. I piloti percepiscono 190 mila euro all’anno che rappresenta un buono stipendio. Con questa iniziativa di protesta, nel cuore dell’estate, momento in cui si muovono migliaia di turisti, il sindacato dei piloti contribuirà solo a massimizzare i danni per i passeggeri”.

Per controllare lo stato del volo la compagnia consiglia di monitorare il seguente link.

Leggi anche: Sciopero dei trasporti, calendario agosto e settembre 2018: ancora stop per treni, aerei e mezzi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro, Scioperi, Scioperi 2018

I commenti sono chiusi.