Sciopero 8 marzo 2017, donne in piazza in tutto il mondo: ecco perché

L'8 marzo non tutte le donne faranno festa: ecco i motivi dello sciopero femminista e chi parteciperà

di , pubblicato il
L'8 marzo non tutte le donne faranno festa: ecco i motivi dello sciopero femminista e chi parteciperà

L’8 marzo 2017 è la Festa delle donne ma per molte di loro, lavoratrici e casalinghe, mamme e single, è l’occasione per scendere in piazza: ecco cosa sapere sullo sciopero, orari e motivazioni. Si tratta di una mobilitazione globale. Qualcuno l’ha ridotta ad una protesta femminista ma che cosa chiedono le donne nello specifico con questa rivendicazione? Dignità a 360 gradi, dalla casa al lavoro passando per la lotta alla violenza e alle discriminazioni di genere.

Sciopero 8 marzo 2017: orari e modalità di svolgimento

Essendo uno sciopero globale e dettato da diverse ed eterogenee motivazioni, le modalità di svolgimento della protesta sono varie. C’è chi parteciperà allo sciopero delle donne nel modo più classico: l’astensione dal lavoro (in Italia hanno già aderito le sigle sindacali Cgil della scuola e della funzione pubblica). Ma in programma ci sono anche assemblee negli uffici, cortei, flash mob, conferenze ed eventi di diverso tipo. Molte casalinghe hanno in programma un giorno di riposo totale: niente lavatrici, figli da accompagnare a scuola o faccende domestiche da svolgere.

In Francia ad esempio si limiterà ad un gesto simbolico: un minuto di braccia incrociate per tutte le lavoratrici ad un orario concordato. A Bologna chi scende in piazza lo farà vestita di nero e fucsia guidata dallo slogan “Non una di meno“.

Sulle info legate all’8 marzo 2017 leggi anche:

Festa della donna 2017: eventi a Milano

Sconti Trenitalia per le donne in vista dell’8 marzo 2017

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,