Scioperi luglio 2018: giornate nere per treni, mezzi pubblici e aerei, le date

Caos trasporti a luglio con gli stop di treni, aerei e mezzi pubblici.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Caos trasporti a luglio con gli stop di treni, aerei e mezzi pubblici.

Continuano i disagi e le tensioni per gli scioperi di luglio che stanno coinvolgendo il settore trasporti. In attesa di sapere il destino dei viaggiatori che devono partire il 21 luglio e il 25 luglio a causa, rispettivamente, dello sciopero dei controllori di volo Enav, dei piloti Ryanair e di Vueling, altri disagi sono all’orizzonte.

Sciopero mezzi pubblici

Si parte il 13 luglio con lo sciopero dei trasporti a Napoli, 24 ore di stop per il personale Eav e Anm. Disagi anche a Torino per il 16 luglio, a causa dello sciopero dei mezzi pubblici che coinvolgerà autobus, tram, linea metropolitana e servizio metropolitano ferroviario. Lo stop è stato indetto dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti. Lo stesso giorno ci sarà uno sciopero dei trasporti pubblici di 4 ore in Abruzzo. Il 26 luglio invece toccherà allo sciopero dei mezzi a Roma: Atac e Cotral che si fermeranno rispettivamente dalle ore 20 alle ore 24 e dalle ore 12,30 alle 16,30.

Sciopero treni: a rischio Italo, Trenitalia e Trenord

Passiamo al settore ferroviario con la prima ondata di scioperi il 19 luglio ma solo per il trasporto merci mentre il 20 luglio i sindacati FILT-CGIL/FIT-CISL/UILT-UIL/UGL-TAF/FAST MOBILITA’ hanno indetto uno sciopero degli appalti ferroviari a cui si aggiungono, lo stesso giorno, quello del personale manutenzione rotabili in Liguria e vendita diretta e costumer care di Trenitalia in Lombardia. Per il settore ferrovirio il giorno peggiore sarà sabato 21 luglio con lo stop di 24 ore di Italo, Trenord e Trenitalia. Le tre società hanno confermato che lo sciopero inizierà alle ore 21 di sabato e finirà alle ore 21 di domenica 22 luglio, i disagi, quindi, sono previsti soprattutto per la domenica.

Sciopero aerei

Luglio però è il mese degli scioperi aerei, un problema non da poco per le partenze dei vacanzieri. Si parte il 20 luglio con lo sciopero di 24 ore indetto da FIOM-CGIL del personale Techno Sky. Giornata nera sabato 21 luglio con lo sciopero dei controllori di volo Enav, una serrata compatta di tutte le sigle che colpirà tutti gli aeroporti e in particolar modo Roma, Milano, Venezia, Cagliari, Brindisi, Padova, Palermo, Catania, Pescara e Lamezia Terme. Sempre il 21 luglio si fermeranno il personale navigante della compagnia aerea Blue Panorama e il personale di volo di Vueling. Il 26 luglio, infine, tocca a Ryanair con la serrata promessa dal personale navigante che incrocerà le braccia per 24 ore.

Leggi anche: Sciopero aerei e treni luglio 2018, calendario: stop anche di Ryanair il 25, partenze a rischio

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro, Scioperi, Scioperi 2018