Scadenze fiscali PMI: entro il 30 settembe IRAP, IVA e UNICO

Le scadenze fiscali del 30 settembre per piccole e medie imprese: vediamo quali sono.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Le scadenze fiscali del 30 settembre per piccole e medie imprese: vediamo quali sono.

Per le PMI settembre è mese di scadenze fiscali e per dichiarazione dei redditi. Per le imprese quindi, oltre alla scadenza della presentazione del modello UNICO 2015, ci saranno anche la dichiarazione annuale IVA e IRAP, la scelta di 8,5 e 2 per mille per i soggetti che non presentano la dichiarazione. Vediamo nel dettaglio come dovranno essere rispettati i termini e i relativi adempimenti.  

Presentazione Unico 2015

La dichiarazione dei redditi per le imprese e per gli autonomi va presentata con il modello UNICO 2015 che si presenta direttamente al Fisco per via telematica. Tra il 2 maggio e il 30 giugno hanno potuto effettuare la presentazione soltanto i contribuenti che pur possedendo i requisiti per presentare la dichiarazione 730 non ha potuto farlo e chi ha dovuto presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.   Per tutti gli altri contribuenti che presentano la propria dichiarazione dei redditi con il modello UNICO 2015 la data limite per farlo è fissata al 30 settembre. Rientrano tra coloro che devono rispettare tale scadenza

  • Persone fisiche
  • Società di capitali
  • Società di persone
  • Enti commerciali non equiparati
  • Gruppi imprenditoriali

  Come detto in precedenza il modello UNICO va presentato esclusivamente con modalità telematica, i contribuenti che lo presenteranno in modalità cartacea commetteranno una violazione per cui è prevista la sanzione da 258 a 2065 euro per dichiarazione non conforme.  

Destinazione 8,5 e 2 per mille

Per i contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione c’è un altro adempimento fiscale da compiere entro il 30 settembre: la scelta della destinazione 8,5 e 2 per mille. Tramite ufficio postale, CAF o intermediari va presentare l’apposita scheda in busta chiusa con riportata la dicitura “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF“. All’interno vanno espresse le scelte di destinazione, il codice fiscale del contribuente e il suo nome e cognome.   Sempre il 30 settembre è l’ultimo giorno utile per la dichiarazione IVA e IRAP anche se, in tutti i casi, è possibile entro il 29 dicembre provvedere alle mancate di

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Modello Unico-Redditi

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.