Scadenze fiscali novembre 2019: tutti gli appuntamenti col fisco da non perdere

Tutte le scadenze fiscali di novembre 2019, dal versamento Iva alle rate di rottamazione-ter passando per gli acconti Irpef.

di , pubblicato il
Tutte le scadenze fiscali di novembre 2019, dal versamento Iva alle rate di rottamazione-ter passando per gli acconti Irpef.

Novembre mese di importanti scadenze fiscali. Non solo per i titolari di partita Iva, ma anche per i contribuenti che dovranno inviare le dichiarazioni dei redditi all’Agenzia delle Entrate.

Il 18 novembre 2019 è data particolarmente intensa di appuntamenti: sarà il termine ultimo per pagare IVA, Irpef, addizionali, cedolare secca, imposte sostitutive, Ires o Irap. Importanti sono anche le scadenze fiscali per il pagamento della prima rata di rottamazione ter e saldo e stralcio, fissata al 30 novembre. Ma entriamo nei dettagli.

11 novembre 2019, modello 730 integrativo

La prima importante scadenza fiscale del mese è quella dell’ 11 novembre 2019 e che interessa CAF e professionisti e riguarda la trasmissione dei dati contenuti nella dichiarazione dei redditi del modello 730 per l’anno d’imposta 2018 e per la consegna al dipendente o pensionato della copia del 730 integrativo. Quest’ultimo aspetto riguarderà i dipendenti e pensionati che entro il 25 ottobre scorso avevano effettuato la dichiarazione integrativa dei redditi.

18 novembre 2019: versamento IVA mensile e trimestrale

Il prossimo 18 novembre sarà il termine ultimo per il versamento dell’Iva sia con liquidazione mensile che trimestrale. In entrambi i casi bisognerà versare l’Iva utilizzano il modello F24 telematico indicando il codice tributo 6010 per il pagamento Iva mensile riferito al mese di ottobre e 6033 per il pagamento Iva trimestrale.

18 novembre 2019: adempimenti Irpef e INPS sostituti d’imposta

La data del 18 novembre interessa anche i sostituti d’imposta che dovranno effettuare gli adempimenti Irpef e Inps. Entro tale data i sostituti d’imposta dovranno procedere con il versamento delle ritenute Irpef alla fonte a titolo di acconto sui redditi da lavoro dipendente corrisposti nel mese di ottobre, comprensivi di addizionali comunali e regionali. Lo stesso vale per i redditi da lavoro autonomo, provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza corrisposti ad ottobre 2019. Il versamento dovrà essere effettuato con modello F24 utilizzando il codice tributo 1040 per il mese di ottobre 2019.

Lo stesso modello F24 può essere utilizzato per il versamento dei contributi Inps dovuti dal datore di lavoro sulle retribuzioni di agosto 2019.

18 novembre 2019: imposte sui redditi Irpef, Ires, Irap e forfettari

Il 18 novembre 2019 sarà anche scadenza fiscale per i titolari di partita Iva che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA, e che hanno usufruito della proroga al 30 settembre per il pagamento delle imposte sui redditi (compresi i forfettari), che coloro che esercitano attività per le quali non sono stati approvati gli ISA.

25 novembre 2019: elenchi Intrastat mensili

Il 25 novembre è il termine ultimo per la presentazione del modello intrastat per i contribuenti che hanno effettuato operazioni di cessione o prestazione servizi nell’ambito dei Paesi Ue nel mese di ottobre.

30 novembre 2019: acconto imposte, dichiarazione dei redditi e LIPE

Tutte le scadenze fiscali previste per il 30 novembre saranno effettuate il 2 dicembre poiché la scadenza mensile cade di sabato. Si tratta quindi di un rinvio tecnico di due giorni per il pagamento delle seguenti imposte:

  • scadenza prima rata saldo e stralcio e rottamazione ter (con riapertura dei termini per chi non ha pagato entro il 31 luglio 2019);
  • scadenza dichiarazione dei redditi titolari di partita IVA (modello Redditi 2019);
  • scadenza acconto imposte sui redditi (con applicazione delle novità sull’importo dovuto introdotte dal Decreto Fiscale 2020);
  • scadenza invio Lipe terzo trimestre 2019.
Argomenti: