Scadenze 730 2013, occhio alle date

Sono diversi gli appuntamenti con la presentazione del 730, a seconda si scelga o meno l'assistenza del Caf o professionista abilitato. In ogni caso potrebbero sempre subire proroghe

di , pubblicato il
Sono diversi gli appuntamenti con la presentazione del 730, a seconda si scelga o meno l'assistenza del Caf o professionista abilitato. In ogni caso potrebbero sempre subire proroghe
Scadenze 730 2013, ecco le date da ricordare

Scadenza termine 730 2013 alle porte. Ecco le scadenze da ricordare per la presentazione del mod 730 2013.

Mod 730 2013, chi può presentarlo

Innanzitutto è bene ricordare che il modello 730 può essere usato da quei contribuenti che nel periodo d’imposta di presentazione sono:

  • pensionati o lavoratori dipendenti (compresi coloro per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale: per esempio, i dipendenti italiani inviati all’estero per lavoro)
  • contribuenti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l’indennità di mobilità, ecc.)
  • soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca
  • sacerdoti della Chiesa cattolica
  • giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.)
  • soggetti impegnati in lavori socialmente utili
  • produttori agricoli esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770 semplificato e ordinario), Irap e Iva

 Scadenze 730 2013

Quando si parla di 730, le date da ricordare sono due in particolare:

–  30 aprile

– 31 maggio.

La prima data quella del 30 aprile prossimo riguarda i contribuenti che decidono di presentare il proprio modello 730 2013 al datore di lavoro o ente pensionistico di riferimento. Il 31 maggio invece interessa i contribuenti che chiedono l’assistenza del Caf o patronato o professionista abilitato come un commercialista. Abbiamo quindi due date diverse e soggetti diversi a cui può rivolgersi il contribuente tenuto alla compilazione del modello 730: al sostituto di imposta ( datore di lavoro o ente pensionistico), Caf, professionisti iscritti agli albi. Se il contribuente si rivolge a questi ultimi, sono proprio questi ultimi che hanno l’obbligo di consegnare al primo, entro il 15 giugno, una copia della dichiarazione e i il prospetto di liquidazione modello 730-3, elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente.

Scadenze 730 non definitive

Ritornando alle scadenze 730 2013, sul sito dell’Agenzia delle entrate viene comunque evidenziato che queste date non sono definitive, ma potrebbero subire deroghe. In tal caso la stessa Agenzia consiglia di verificare sempre lo scadenzario e ricordare anche che se una data cade di domenica o di un giorno festivo, viene posticipata al primo giorno lavorativo successivo.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Scadenza 730 2013, ecco le date da ricordare

Argomenti: