In scadenza il Modello IVA/2021

Chi salta la scadenza del 30 aprile 2021 può inviare un Modello IVA/2021 tardivo entro 90 giorni successivi

di , pubblicato il
Chi salta la scadenza del 30 aprile 2021 può inviare un Modello IVA/2021 tardivo entro 90 giorni successivi

Entro il 30 aprile 2021 (salvo proroghe) scade il Modello IVA/2021 (anno d’imposta 2020). La finestra temporale si è aperta il 1° febbraio 2021. La presentazione può essere fatta:

  • direttamente dal dichiarante
  • tramite intermediario incaricato (commercialisti, consulenti del lavoro, CAF, ecc.)
  • per mezzo di altri intermediari incaricati (per le Amministrazioni dello Stato)
  • attraverso società appartenenti al gruppo.

Chi salta la scadenza del 30 aprile 2021, ha ulteriori 90 giorni di tempo per presentare il modello, prima che si configuri omessa dichiarazione. Infatti, in questo caso si parla di Modello IVA tardivo. Pertanto, con riferimento al Modello IVA/2021, è tardivo quello non presentato entro il 30 aprile 2021 bensì entro il 29 luglio 2021. Per la tardività occorre versare una sanzione pari a 25 euro.

Le novità del Modello IVA/2021

Diverse sono le novità del modello da presentare quest’anno, rispetto al Modello IVA/2020 (anno d’imposta 2019). In dettaglio:

  • con riferimento al Quadro VI che era riservato agli esportatori abituali, l’art. 12-septies del decreto-legge n. 34 del 2019, ha ridefinito la disciplina delle dichiarazioni d’intento e ha previsto la soppressione dell’obbligo di comunicazione di tali dichiarazioni ricevute da parte dei fornitori di esportatori abituali
  • al Quadro VF:
    • alla sezione 3, rigo VF30, è stata prevista la nuova casella 10 che deve essere barrata dagli imprenditori agricoli che hanno applicato il regime riservato all’attività di oleoturismo di cui alla legge n. 160 del 2019
    • nella sezione 3-A, rigo VF34, è stato introdotto un nuovo campo 9 per tenere conto in sede di determinazione della percentuale di detrazione delle cessioni di beni di cui all’articolo 124 del decreto Rilancio
  • al Quadro VQ è stata inserita la nuova colonna 7 riguardante l’ammontare dell’IVA periodica versata a seguito della ripresa dei versamenti dopo la sospensione per eventi eccezionali, nel periodo compreso tra il giorno successivo alla data di presentazione del Modello IVA/2020 e la data di presentazione Modello IVA/2021.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,