Scadenza a settembre della moratoria sui prestiti, nuova proroga se sarà necessario

Le recenti dichiarazioni del Ministro Gualtieri sulla moratoria dei prestiti.

di , pubblicato il
Le recenti dichiarazioni del Ministro Gualtieri sulla moratoria dei prestiti.

I vari decreti che si sono susseguiti fino ad oggi, nel tentativo arginare la crisi sanitaria ed economica del coronavirus, hanno avuto come comune denominatore l’aumento della liquidità per imprese e famiglie. Con i Decreti “Cura Italia, Liquidità e Rilancio”, sono stati posti in essere una serie di provvedimenti di carattere speciali e di grosso impatto, soprattutto per quel che riguarda l’entità delle risorse stanziate.

Se dal lato sanitario l’emergenza coronavirus sembrerebbe rientrata o, quantomeno, arginata, sul piano economico, i riflessi di questa emergenza, con tutta probabilità, dovranno ancora manifestarsi.

Il governo continua a studiare nuovi piani volti a proteggere la liquidità di famiglie e imprese, anche in modo indiretto, attraverso la proroga delle scadenze dei versamenti delle imposte e la promozione di nuove moratorie sui prestiti.

Proprio in questi giorni, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, intervenuto a un panel virtuale del Festival dell’Economia, ha dichiarato che il Governo starebbe valutando l’ipotesi di un’ulteriore moratoria sui prestiti. Vediamo meglio di cosa si tratta.

 

Gualtieri, in arrivo una nuova moratoria sui prestiti?

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in una recente dichiarazione, ripresa dall’Agenzia Ansa, ha avanzato la possibilità di una nuova moratoria sui prestiti. “Valuteremo sulla scadenza a settembre della moratoria sui prestiti, se sarà necessaria una rimodulazione di questa scadenza”. L’Intervento del Ministro è stato ripreso da un panel virtuale del Festival dell’Economia.

Gualtieri ha poi proseguito sul tema di nuovi possibili incentivi alle imprese “sul piano contributivo”, ma con il vincolo di non licenziamento.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,