Sanatoria stranieri 2012. I documenti che provano la presenza in Italia

Sanatoria stranieri 2012. Schede telefoniche, multe stradali, certificati medici e altri i documenti che attestano la presenza dello straniero nel nostro Paese dal 31.12.2011

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Sanatoria stranieri 2012. Schede telefoniche, multe stradali, certificati medici e altri i documenti che attestano la presenza dello straniero nel nostro Paese dal 31.12.2011

Sanatoria stranieri 2012. Come provare la presenza in Italia dello straniero da almeno il 31 dicembre 2011? A fornire una risposta ci pensa l’Avvocatura generale dello Stato che ha redatto un parere spedito ai Ministeri dell’Interno, del Lavoro, dell’Economia e dell’Integrazione e cooperazione.

Sanatoria stranieri 2012 agli sgoccioli

Mancano dieci giorni esatti alla scadenza dell’invio delle richieste di regolarizzazione dei lavoratori stranieri, tramite la sanatoria stranieri 2012 e ancora non si sa quali siano i documenti che possono provare la presenza dello stranieri in Italia almeno dal 31 dicembre 2011.

Sanatoria stranieri 2012: i documenti provanti la presenza dal 31.12.2011

A fornire chiarimenti in tal caso però ci ha pensato direttamente l’Avvocatura generale dello Stato, che ha precisato come lo straniero possa presentare allo Sportello unico per l’immigrazione precisi documenti probatori come: certificazione medica proveniente da una struttura pubblica, certificato di iscrizione scolastica dei figli, tessere nominative dei trasporti pubblici, certificazione proveniente dalle forze pubbliche (multe stradali, sanzioni amministrative eccetera), schede telefoniche di operatori italiani (Tim, Vodafone, Wind, 3, eccetera), nonché il certificato di un centro di accoglienza e/o di ricovero autorizzato o anche religioso. Non solo. Per dimostrare di essere nel nostro paese dal 2011, lo straniero potrà anche portare allo Sportello unico per l’immigrazione delle prefetture, la documentazione rilasciata, prima del 31 dicembre 2011 , da rappresentanze diplomatiche o consolari in Italia. Non è una prova della presenza in Italia da almeno il 31 dicembre 2011 invece il timbro Schengen di un altro Paese presente sul passaporto che attesta solo la presenza dello straniero, a quella data, nel territorio Schengen, non anche nel territorio nazionale.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti anche:

Sanatoria stranieri 2012: anche l’Inail detta istruzioni

 Sanatoria stranieri 2012 al via. Da oggi si può pagare il contributo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro e Contratti