Salva pensioni nella manovra per il dopo Quota 100: Salvini e Draghi troveranno la quadra?

Sul salva pensioni, ed in generale per la riforma del Governo italiano sulla previdenza pubblica, ci sono a livello politico dei veti incrociati. Ecco lo stallo alla messicana.

di , pubblicato il
Riforma pensioni 2022 del Governo Draghi, per uno scalino che salta un altro è proprio intoccabile

Ipotesi salva pensioni nella manovra finanziaria per il prossimo anno. E per il dopo Quota 100 visto che la misura non sarà prorogata nel 2022. Al riguardo, il leader della Lega Matteo Salvini ed il presidente del Consiglio Mario Draghi troveranno la quadra? La domanda è d’obbligo in quanto sul salva pensioni, ed in generale per la riforma del Governo italiano sulla previdenza pubblica, ci sono a livello politico dei veti incrociati.

Praticamente si tratta di uno stallo alla messicana. In quanto, per esempio, la visione del PD sul salva pensioni non è quella della Lega. Quest’ultima, infatti, è contraria non solo al possibile ritorno dello scalone Fornero, ma anche all’introduzione della Quota 104. Una misura che farebbe balzare il requisito anagrafico per il pensionamento anticipato a 66 anni.

Salva pensioni nella manovra per il dopo Quota 100: Salvini e Draghi troveranno la quadra?

Mentre il PD non pone veti sul dopo Quota 100, ma sul salva pensioni chiede massima attenzione ai lavoratori fragili ed a quelli che svolgono mansioni gravose ed usuranti. Non a caso il PD è in prima linea nel chiedere dal 2022 l’Ape Sociale estesa e rafforzata. Nell’ambito dei veti incrociati, inoltre, Lega e MoVimento 5 Stelle non vogliono nemmeno sentir parlare di ritorno della riforma sulle pensioni del Governo Monti.

Allora, Salvini e Draghi troveranno la quadra sul salva pensioni? Al riguardo il Governo italiano sembra essere fermo sulle proprie posizioni. Con aperture ai partiti che si baserebbero solo su discussioni legate ai dettagli. E non all’impalcatura che è finalizzata per le pensioni, secondo le parole del premier Draghi, al ritorno alla normalità.

Salvini e Draghi troveranno forse la quadra, ma pure i sindacati sono in fermento

Sul salva pensioni nella manovra per il dopo Quota 100, inoltre, attenzione pure ai sindacati che non sembrano essere entusiasti del nuovo sistema delle quote.

Ovverosia la Quota 102 dal 2022 con l’ulteriore salita a Quota 104 negli anni successivi. E con la possibilità di addolcire lo scalino introducendo la 103, ovverosia una quota intermedia.

Argomenti: , , , , , ,