Salute e sicurezza sul lavoro: sanzioni aggiornate

Vediamo quali sono le sanzioni aggiornate per le violazioni delle norme sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro.

di , pubblicato il
Vediamo quali sono le sanzioni aggiornate per le violazioni delle norme sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro.

Con l’entrata in vigore del D.lgs 151 del 2015 dello scorso 24 settembre, sono state apportate modifiche al sistema di sanzioni in ambito di salute e sicurezza sul lavoro.   Le sanzioni riguardano violazioni, nomine, formazione, visite mediche, dispositivi di protezione individuale, prevenzione incendi, comunicazioni e in alcuni casi, quando le violazioni riguardano più di 5 lavoratori, è previsto il raddoppio della sanzione base. Se la violazione si riferisce a più di 10 lavoratori, invece, la sanzione è triplicata.

La sicurezza sul lavoro è applicata anche nei casi di lavoro accessorio, quando la prestazione è resa in favore di professionisti o imprenditori.   Vediamo quali sono le sanzioni base per le violazioni in materia di sicurezza sul lavoro.

  • Omessa valutazione di tutti i rischi e Omessa elaborazione del documento di valutazione dei rischi (DVR ): Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro
  • Omessa nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi : Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro
  • Omessa nomina del medico competente: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.500 a 6.000 euro
  • Omessa nomina preventiva dei lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 750 a 4.000 euro
  • Omessa formazione ai lavoratori sui rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro , prima dell’assunzione o non oltre 60 giorni successivi: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro (*)
  • Omessa o inadeguata formazione dei dirigenti e dei preposti: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro(*)
  • Omessa o inadeguata formazione dei lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro, di salvataggio e di primo soccorso: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro(*)
  • Omessa o insufficiente formazione del rappresentante dei lavoratori per sicurezza: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro(*)
  • Mancato invio dei lavoratori alla visita periodica: Ammenda da 2.000 a 4.000 euro(*)
  • Omessa dotazione ai lavoratori dei necessari e idonei dispositivi di protezione individuale: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.500 a 6.000 euro
  • Omessa dotazione nei luoghi di lavoro di idonee misure per prevenire gli incendi e per tutelare l’incolumità dei lavoratori: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro
  • Omessa comunicazione all’INAIL del nominativo del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza: Sanzione amministrativa da 50 a 300 euro

  (*) Le violazioni se riferite a più di 5 lavoratori comporta il raddoppio dell’importo delle sanzioni o la triplicazione se riferite a più di 10 lavoratori

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: