Saldo Tasi e IMU dicembre 2016: tutto quel che c’è da sapere

Saldo Imu e Tasi: come, quanto ed entro quando va pagato?

di , pubblicato il
Saldo Imu e Tasi: come, quanto ed entro quando va pagato?

Con l’inizio di dicembre si avvicina l’infelice appuntamento con il termine del pagamento per il saldo Imu e Tasi, dovuta da tutti coloro che sono possessori di immobili.

Il giorno ultimo per pagare tali imposte è fissato al 16 dicembre 2016, vediamo quindi di riepilogare le caratteristiche di Imu e Tasi e come calcolare l’importo da versare per ognuna.

Saldo Tasi e Imu: chi deve pagare?

Sia per Tasi che per Imu vige il presupposto del possesso dell’immobile a qualunque titolo: proprietari ma anche coloro che detengono usufrutto, uso, abitazione (anche chi è in affitto, quindi) oltre ai coniugi assegnatari delle case coniugali.

L’obbligo del pagamento da parte di chi detiene immobili in locazioni o in usufrutto è valido soltanto ai fini della rasi e dipende esclusivamente dalle delibere del comune in cui gli immobili sono ubicati.

Si ricorda che per l’anno 2016 sono esclusi dal pagamento della Tasi e dell’IMU tutte le prime case, ovvero l’abitazione principale del possessore a patto che in tale immobile il contribuente abbia dimora abituale e residenza.

Per quel che riguarda i terreni, sono esclusi dall’imposta i soli terreni collocati in comuni montani e nelle isole minori oltre quelli condotti da Coltivatori Diretti e Imprenditori Agricoli Professionali iscritti all’apposita previdenza.

Saldo Imu e Tasi: quanto si paga?

Le imposte si determinano in base alle aliquote decise nelle delibere comunali del Comune in cui è ubicato l’immobile. A tal proposito si consiglia, per chi non ha pagato l’intera imposta alla scadenza di giugno, di consultare le delibere comunali per vedere se sono cambiate rispetto al mese di giugno poichè ogni Comune ha la possibilità di variarle entro il 28 ottobre 2016. Se il Comune entro tale data non comunica variazioni, il saldo dovrà essere pagato in base alle aliquote dell’anno precedente.

Argomenti: ,