Rottamazione e saldo e stralcio si potrà aderire fino a luglio, le novità

Rottamazione e saldo e stralcio verso la riapertura dei termini. Saranno accettate le domande inviate anche oltre il 30 aprile 2019.

di , pubblicato il
Rottamazione cartelle esattoriali

Importanti novità in arrivo per la definizione agevolata “Rottamazione ter” e “saldo e stralcio” scaduti il 30 aprile 2019; si prevede la riapertura dei termini fino al 31 luglio 2019. La riapertura dei termini è stata prevista da un emendamento inserito nel Decreto Crescita. Da quanto si evince, si potrà presentare domanda fino al 31 luglio 2019.

Rottamazione ter

Possono aderire alla rottamazione coloro che hanno cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Questa misura consente di sanare i debiti con il fisco pagando i debiti senza applicazioni di sanzioni e interessi. I contribuenti che aderiranno alla misura entro luglio, potranno effettuare il pagamento in un’unica soluzione o in 17 rate ripartite in cinque anni, la prima rata avrà scadenza il 30 novembre.

Rottamazione cartelle esattoriali, è possibile rinunciare anche se la domanda è stata accettata?

Saldo e stralcio

Possono aderire al saldo e stralcio i contribuenti che hanno un ISEE fino a 20mila euro. I debiti subiranno uno sconto con l’applicazione di tre aliquote diverse, così distinte: 16%; 20% e 35%. Su questa misura non mancano i dubbi dei commercialisti sulla sua incostituzionalità.

Condono con taglio dei debiti con “Saldo e Stralcio” entro il 30 aprile

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,