Rottamazione cartelle esattoriali: quali debiti conviene rottamare e quali no?

Non tutte le cartelle di pagamento hanno una reale convenienza se vengono rottamate: ecco quali conviene rottamare e quali no.

di , pubblicato il
Rottamazione cartelle equitalia

Dopo l’annuncio della proroga al 21 aprile 2017 del termine ultimo per presentare domanda per la rottamazione delle cartelle esattoriali, è bene ricordare ai contribuenti che non sempre conviene aderire alla rottamazione. Come fare, quindi, per capire se una cartella esattoriale va rottamata oppure no?

Ovviamente le cartelle di pagamento cadute in prescrizione, ci cui, quindi, l’agente esattoriale non chiederà più il pagamento, non vanno rottamate.

Con la rottamazione delle cartelle è possibile andare a pagare soltanto la somma dovuta sgravata sa sanzioni, interessi di mora e una parte dell’aggio di riscossione e può essere richiesta su tutti i debiti affidati ad un agente della riscossione entro la fine del 2016.

Quali cartelle conviene rottamare?

Per cercare di capire subito quali sono i debiti da rottamare è bene chiedere all’agente della riscossione il proprio estratto di ruolo in cui sono riportati tutti i debiti pendenti con quell’agente di riscossione.

Come abbiamo anticipato, con la rottamazione il risparmio è assicurato ma va valutato su quali cartelle presentare la domanda del beneficio. Su quali cartelle esattoriali conviene, quindi, richiedere la rottamazione? Sulle cartelle in cui la somma dovuta per le sanzioni è molto alta sicuramente il risparmio è molto elevato e lo stesso vale per le cartelle di pagamento molto vecchie, che hanno maturato interessi di mora molto alti. Conviene presentare domanda per accesso alla rottamazione anche per le cartelle per le quali è stati notificato pravviso di fermo o iscrizione ipotecaria poichè al momento della presentazione della domanda di rottamazione sugli immobili non possono essere iscritte ipoteche e sui veicoli non possono essere iscritti fermi amministrativi.

Rottamazione: per quli cartelle non conviene?

Non conviene, invece, presentare la domanda per accedere alla rottamazione per quelle cartelle che sembrano, per i tempi, caduta in prescrizione, per quelle che non siamo sicuri di avere ricevuto secondo la procedura stabilita dalla legge (infatti in questo caso non vanno pagate) e per le cartelle di pagamento per le quali si è in causa e si ha buona speranza di vincere.

Argomenti: , ,