Rottamazione bis, si potranno includere le cartelle con rateizzazione? | La Redazione risponde

La Rottamazione bis, includerà anche le cartelle oggetto di rateizzazione escluse dalla prima? | La Redazione risponde.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Rottamazione cartelle

Salve, le chiedevo se secondo lei si farà la seconda rottamazione e se fosse possibile includere anche le cartelle già oggetto di rateizzazione. Grazie

Abbiamo molto parlato della Rottamazione bis e come sta diventando una possibilità più concreta. Ma ad oggi è tutto allo studio sul tavolo tecnico del Governo.

Secondo indiscrezioni la riapertura dei termini della definizione agevolata, dovrebbe riguardare una platea specifica di contribuenti.

La riapertura dei termini della definizione agevolata dovrebbe interessare tutti i soggetti, inclusi coloro che si sono avvalsi della prima rottamazione o che non se ne sono avvalsi. La misura dovrebbe considerare anche coloro che hanno fatto domanda per accedere alla prima definizione agevolata, ma che hanno avuto risposta negativa. Nel nuovo provvedimento dovrebbero essere ammessi anche i contribuenti che non hanno regolarizzato le rate pregresse dei precedenti piani di rateazione e per questo non hanno potuto accedere alla prima rottamazione. Per avere notizie certe bisogna aver pazienza, il disegno di legge dovrebbe essere presentato nei primi 15 giorni di ottobre.

Rottamazione bis e ruolo 2017, cosa fare? | La Redazione risponde

Rottamazione bis e ruoli 2017

La riapertura dovrebbe includere anche le cartelle di pagamento relative ai primi quattro mesi del 2017, fino al 30 aprile 2017.  Negli ultimi giorni si parla che dovrebbero entrare le cartelle a ruolo nei primi sei mesi del 2017, quindi fino al 30 giugno 2017, questo però non esclude la possibilità che sia allargato il termine in sede di approvazione della misura.

Per maggiori informazioni, leggi l’articolo: Chi potrà farne richiesta? Tutte le indiscrezioni

Un nostro lettore ci fa notare quanto sia importante il criterio di legittimità sulla rottamazione, “nel caso in cui ci fosse la riapertura della sanatoria e venissero esclusi quelli con la rottamazione in corso già accettata, si solleverebbe la questione di legittimità costituzionale, per maggiore agevolazione a chi presenta le domande successive ed effettua i versamenti dopo, disparità di trattamento”.

Il criterio di legittimità è alquanto giustificato, perché in molti hanno aderito alla prima definizione agevolata, ma non sono riusciti alla seconda rata.

Per maggiori informazioni, leggi l’articolo: Rottamazione bis, un’ingiustizia per chi ha aderito alla prima | La Redazione risponde

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News Fisco, Cartella esattoriale, Rottamazione cartelle esattoriali, Debiti Equitalia