Ritiro patente: quando è possibile ottenere un permesso di guida?

Se la patente di guida viene ritirata per aver finito i punti è possibile ottenere un permesso di guida per motivi di lavoro e per assistere un parente disabile, ecco in quali condizioni.

di , pubblicato il
Se la patente di guida viene ritirata per aver finito i punti è possibile ottenere un permesso di guida per motivi di lavoro e per assistere un parente disabile, ecco in quali condizioni.

Quando viene ritirata la patente per esaurimento punti è necessario o attendere due anni per recuperare i punti persi o frequentare un corso di recupero. Ma se l’utilizzo della patente di guida è necessario cosa fare mentre si attende di riottenere i punti perduti?

La macchina, ad esempio, può essere necessaria per recarsi al lavoro o se si utilizza l’auto per l’assistenza di un familiare disabile e in questi due casi assolutamente non se ne può fare a meno.

La legge, in questi casi, consente di presentare al Prefetto un permesso di guida per motivi di lavoro o per assistenza a persona disabile che permette di tornare a guidare in attesa che venga restituita la patente di guida. Attenzione però: la possibilità di guidare è concessa soltanto per il tempo necessario a recarsi sul luogo di lavoro o per accompaganre il familiare disabile. In poche parole, quindi, non è possibile guidare, con il permesso del Prefetto, per recarsi ad una partita di calcio, per uscire con gli amici o con la fidanzata.

Permesso di guida: ecco le condizioni necessarie per ottenerlo

Per ottenere il permesso di guida a seguito del ritiro della patente per aver terminato i punti è necessario che dalla violazione commessa non sia derivato un incidente stradale e la richiesta deve essere motivata e documentata.

Il permesso  sarà rilasciato soltanto per determinate fasce orarie e non può avere una durata superiore alle 3 ore al giorno qualora il raggiungimento del posto di lavoro o l’assistenza al disabile non sia possibile  tramite i mezzi di trasporto pubblici. Il permesso, inoltre, non può essere rilasciato per più di una volta e, quindi, in caso di una nuova sospensione della patente non sarà possibile richiederlo per la stessa motivazione.

Si ricorda, inoltre che il permesso non può essere rilasciato se la violazione commessa che ha portato alla sospensione del documento di guida derivi da una violazione penale.

Al riguardo puoi approfondire leggendo anche: Ritiro patente italiana all’estero: cosa succede in caso di licenza di guida sospesa?

Argomenti: ,