Risparmiare sul bollo auto è possibile: ecco come

Il bollo auto è una tassa che generalmente viene gestita dalle singole Regioni, le quali possono prevedere esenzioni o sconti vari.

di , pubblicato il
Batosta bollo auto 2022, quali esenzioni a rischio cancellazione

Il bollo auto è una tassa automobilistica che viene gestita dalle regioni. In alcuni casi, è possibile optare per il pagamento tramite domiciliazione bancaria, con dei vantaggi importanti per chi decide di scegliere questo metodo di pagamento, anche dal punto di vista economico. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bollo auto cos’è e a chi spetta?

Il bollo auto è una tassa che generalmente viene gestita dalle Regioni. Fanno eccezione il Friuli Venezia Giulia e la Sardegna per le quali la stessa è gestita dall’Agenzia delle Entrate.

Sono tenuti al pagamento della tassa automobilistica coloro che, alla scadenza del termine utile per il pagamento, risultano essere proprietari del veicolo registrato al PRA.

Il termine di pagamento per il bollo auto è fissato nell’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione della vettura.

Risparmiare è possibile: ecco come

Come abbiamo già detto, il bollo auto è una tassa che viene gestita dalle Regioni, le quali possono prevedere esenzioni o sconti vari.

Alcune di esse, in particolare, consentono il pagamento del bollo auto attraverso la domiciliazione bancaria, in alcuni casi, con dei vantaggi economici importanti. Per fare un esempio, la Regione Lombardia ha previsto, per chi domicilia il pagamento del bollo presso il proprio istituto di credito, una riduzione pari al 15% dell’importo dovuto. Lo sconto è riconosciuto automaticamente anche per gli anni successivi.

Ad ogni modo, non tutte le regioni permetto di assolvere al bollo auto tramite la domiciliazione bancaria o prevedono degli sconti. È necessario, dunque, informarsi sul sito della propria regione di appartenenza.

Alcune esenzioni, poi, sono riconosciute a livello nazionale, ad esempio nel caso di un veicolo registrato a nome di un disabile o di un suo familiare, oppure su un’auto elettrica per i primi cinque anni.

 

 

Articoli correlati

Argomenti: ,