Rimborso IMU: bisogna comunicare l’ IBAN ai Comuni

Per ottenere il rimborso IMU, i contribuenti devono comunicare l'IBAN ai comuni: ecco come.

di , pubblicato il
Per ottenere il rimborso IMU, i contribuenti devono comunicare l'IBAN ai comuni: ecco come.

Rimborso IMU, il Ministero delle Finanze, comunica che i contribuenti devono inviare l’IBAN ai Comuni, affinché questi possano provvedere al rimborso richiesto.

Il rimborso spetta a tutti coloro che né hanno fatto richiesta e che hanno commesso errori nei versamenti dell’IMU, in particolare per la quota riservata allo Stato.

Rimborso Imu: chi lo deve presentare?

Nel 2012, primo anno di applicazione, l’IMU fu diviso in quota allo Stato e quota al Comune per tutti gli immobili, poi successivamente questa suddivisione è stata applicata sono alle imprese. Nella comunicazione del Ministro delle Finanze, si legge che il contribuente deve comunicare l’IBAN al Comune. Se l’IBAN è stato già comunicato, il contribuente non deve fare nulla. I Comuni a loro volta sul portale del federalismo fiscale, con una nuova funzionalità potranno inserire o modificare i codici IBAN trasmessi dai contribuenti.

Le nuove funzionalità messe a disposizione ai Comuni, consentono di velocizzare le pratiche di rimborso.

IMU: il saldo entro il 16 dicembre 2016

Entro il 16 dicembre 2016, deve essere versato il saldo dell’IMU (IMI e IMIS, rispettivamente, nelle province autonome di Bolzano e Trento) e della TASI per l’anno 2016.  Sarà necessario procedere al controllo dell’aliquota regolare,  effettuare il  ricalcolo di quanto dovuto e pagare il conguaglio per l’anno 2016.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.