Riforma pensioni: vitalizi ex-politici in linea con i contributi versati?

Boeri risponde a Gerardo Bianco sui vitalizi degli ex parlamentari proponendo di allinearli con i contributi versati.

di , pubblicato il
Boeri risponde a Gerardo Bianco sui vitalizi degli ex parlamentari proponendo di allinearli con i contributi versati.

Tito Boeri punta il dito, nell’ambito della riforma pensioni, sui vitalizi degli ex parlamentari in particolare e degli ex politici in genere.   Il presidente dell’INPS rimarca il fatto che tali vitalizi non rientrano nell’ambito dei compiti istituzionali e che a partire dalla legislatura in corso i vitalizi non esistono più, ma fa notare anche che tutti i vitalizi in godimento sono moltissimi e che le reversibilità di quelli passati sono migliaia.   Tito Boeri esterna queste considerazioni in una lettera di risposta a Gerardo Bianco pubblicata anche su Twitter in cui parla ampiamente dei vitalizi.   Il vitalizio, fa notare il presidente dell’INPS, altro non è che una pensione e viceversa. Nel regime contributivo si applicano coefficienti di trasformazione che trasformano, appunto, il montante contributivo versato nella vita lavorativa in un assegno mensile da corrispondere a vita, un vitalizio appunto.   Nel caso di politici e parlamentari, però, il vitalizio non è una assicurazione contro cali del proprio reddito, come avviene per tutti gli altri lavoratori; tali vitalizi, infatti, godono di incrementi significativi dei redditi anche a fronte di pochi anni di “servizio” mentre per tutti gli altri lavoratori l’accesso alla pensione comporta una riduzione del reddito.   Secondo Boeri se il vitalizio dei parlamentari, come sottolinea Bianco, rappresenta una assicurazione contro le riduzioni de reddito si dovrebbero introdurre dei requisiti di accesso al vitalizio, come il provare di essere disoccupati, di avere redditi al sotto di una certa soglia ecc… cosa che fa notare Boeri, non è stata mai fatta.

All’immagine del Parlamento, secondo il presidente dell’INPS, gioverebbe un’operazione di trasparenza sulle regole che guidano la concessione dei vitalizi e i relativi importi.   Boeri invita, inoltre, Bianco e la sua associazione (Associazione ex parlamentari) a produrre proposte che possano ridurre i privilegi esistenti e che facciano in modo di portare il livello netto dei vitalizi in linea con quanto versato dai parlamentari durante la propria vita lavorativa.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.