Riforma pensioni: ritardi sulle pratiche quota 100 e delusione degli esodati

Riforma pensioni: il punto su quota 100 e "nodo" esodati. I prossimi step e le questioni ancora aperte da risolvere.

di , pubblicato il
Riforma pensioni: il punto su quota 100 e

La riforma pensioni continua a tenere banco, non senza problemi. Da un lato ci sono ritardi nella gestione delle pratiche per la quota 100 che rischia di creare buchi soprattutto in ambiti cruciali come quello sanitario e scolastico, dall’altro resta aperta la questione esodati.

Riforma pensioni: la delusione degli esodati

Rispondendo alle parole di Claudio Durigon, Gabriella Stojan, del Comitato 6.000 esodati esclusi, ha ricordato dalla pagina Facebook al sottosegretario al Lavoro che “gli esodati non sono ‘un nodo’, ma una categoria di ex-lavoratori traditi dallo Stato a cui i passati Governi non hanno reso giustizia e che attendono ormai da più di un anno dal “Governo del Cambiamento” che finalmente mantenga le promesse elettorali (Salvini – Lega) e Ministeriali (Di Maio – M5S) che garantivano una soluzione nella Legge di Bilancio dell’anno scorso! Per sanare la nostra ingiustizia è sufficiente un decreto di riapertura dei termini dell’ottava salvaguardia per tutte le categorie di Esodati che maturano il requisito pensionistico entro il 31/12/2021.#Dalleparoleaifatti non vale anche per noi? Dovremmo adesso attendere un ulteriore nuovo governo? Questa sarebbe la terza Legge di Bilancio che vedremmo passare senza che il nostro dramma abbia finalmente fine!”.

Quota 100: ritardi nella gestione pratiche e la pensione slitta

Intanto, a Torino, c’è tensione nel reparto scuola per i ritardi nella gestione delle pratiche del comparto scuola per l’uscita quota 100. Persone che hanno presentato domanda di pensione anticipata regolarmente nei tempi e che rischiano di vedere slittare la pensione di un anno. Si tratta soprattutto di docenti e personale ATA.

Diego Meli, segretario regionale Uil Scuola ha puntato il dito: “Questo dimostra che ci sono falle nella gestione di questa importante opportunità per tanti lavoratori”. Azione nei casi in cui l’apporto non è costituito dalla prestazione di lavoro”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.