Riforma pensioni, Ottava Salvaguardia, la graduatoria ancora ferma, le novità

Ottava salvaguardia per l'idoneità del diritto alla fruizione deve pervenire la certificazione all'accesso al provvedimento, per chi è ancora in graduatoria cosa succede?

di , pubblicato il
pensione e salvaguardia

L’ottava salvaguardia è il beneficio per tutte le persone (esodati) che rientrano nell’ottavo e ultimo intervento di salvaguardia rispetto ai requisiti della Legge Fornero, che concede la possibilità di accedere alla pensione con i vecchi requisiti del trattamento previdenziale.

Esaminiamo un quesito di un nostro lettore, che ha fatto domanda dell’ottava salvaguardia ma non ha avuto la certificazione del diritto, ma risulta in graduatoria.

Quesito ottava salvaguardia

Buongiorno,  nel 2017 ho fatto domanda per rientrare nell’ ottava salvaguardia. Sono nato nel 1957 ed al 1 -4 -2018 ho maturato 37 anni di contribuzione. Dal 1-4-2014 causa chiusura della nostra azienda sono entrato in mobilità. Dato che sono riuscito a lavorare a tempo determinato per alcune aziende, ho ancora 3 anni di mobilità.

Un mese fa mi sono recato all’ INPS per controllare lo stato della mia domanda di ottava salvaguardia, dato che ad alcuni miei ex colleghi è arrivato la risposta di accoglimento della domanda, con tanto di data di entrata in pensione.

La risposta dell’INPS dopo aver consultato il SITO è stata in parte soddisfacente ed in parte vaga, la riferisco:

La mia domanda è stata accolta, ed il mio nominativo è in GRADUATORIA.

Non mi hanno saputo spiegare cosa significhi graduatoria, e quando verrà data una risposta positiva o negativa alla domanda.

Con questa mia E-mail mi faccio portavoce di altri 10 miei ex colleghi che non riusciamo a capire quando questa graduatoria sarà esaminata.

Grazie per la cortese attenzione, le sarei molto grato se lei mi può dare una risposta sul cosa significhi GRADUATORIA.

Ottava Salvaguardia: la norma

Nella legge 232 del 11 dicembre 2016, sono presenti disposizioni in materia di salvaguardia pensionistica che rideterminano le risorse finanziarie stanziate ed il limite numerico stabilito per le diverse operazioni di salvaguardia fino ad oggi intervenute, individuando le categorie di lavoratori alle quali continuare ad applicare i requisiti di accesso e le decorrenze.

La Circolare INPS n. 11 del del 26 gennaio 2017, contiene  le istruzioni operative per l’applicazione delle disposizioni, le tipologie di lavoratori a cui sono rivolte, i criteri di ammissione alla salvaguardia, le modalità ed il termine di presentazione delle istanze di accesso al beneficio e le operazioni di monitoraggio.

Nella circolare sono fornite le istruzioni operative per l’applicazione delle disposizioni, le tipologie di lavoratori a cui sono rivolte, i criteri di ammissione alla salvaguardia, le modalità ed il termine di presentazione delle istanze di accesso al beneficio e le operazioni di monitoraggio. Ci soffermiamo sulle operazioni di monitoraggio delle domande di pensione

Monitoraggio delle domande di pensione

L’INPS provvede al monitoraggio delle domande di pensionamento inoltrate dai lavoratori che intendono avvalersi del beneficio della salvaguardia, sulla base della data di cessazione del rapporto di lavoro.

Per la sola categoria, i genitori in congedo, resta ferma il criterio, adottato in occasione delle precedenti salvaguardie, della prossimità al raggiungimento dei requisiti per il perfezionamento del diritto al primo trattamento pensionistico utile di vecchiaia o anzianità.

Certificazione del diritto

Chi ha fatto domanda, dopo i controlli effettuati dall’INPS, risulti essere idoneo rispetto ai requisiti richiesti per la fruizione dell’ottava salvaguardia, dovrebbe ricevere una lettera da parte dell’ente con la certificazione del diritto all’accesso al provvedimento.

Graduatoria per l’ottava salvaguardia

Nelle misure introdotte dalla legge di bilancio, è stato previsto un numero di domande possibili, pari a 30.700 così suddivise:

  • 11.000 lavoratori destinatari dell’indennità di mobilità ordinaria o trattamento edile speciale
  • 10.400 soggetti autorizzati alla prosecuzione volontaria (entro il 4 dicembre del 2011)
  • 7.800 soggetti licenziati, con o senza accordo
  • 700 lavoratori fruitori di congedo straordinario per assistenza ai disabili
  • 800 soggetti con contratto a tempo determinato terminato entro l’anno 2011

Una volta prodotte tutte le domande per l’ottava salvaguardia, l’Inps stilerà la graduatoria dando però la priorità a chi il rapporto di lavoro lo ha risolto prima.

Qualora dal monitoraggio risulti il raggiungimento del limite numerico delle domande di pensione e dei limiti di spesa, l’INPS non prende in esame ulteriori domande di pensionamento finalizzate ad usufruire del beneficio in argomento.

Le consiglio di rivolgersi direttamente alla sede INPS di appartenenza e chiedere spiegazioni precise sul monitoraggio, per l’idoneità del diritto alla fruizione dell’ottava salvaguardia, deve pervenire la certificazione del diritto all’accesso al provvedimento.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.