Riforma pensioni: Grillo preannuncia nuovi tagli nella Legge di Stabilità

Beppe Grillo mette in guardia i pensionati: nella prossima Legge di Stabilità riforma pensioni con nuovi tagli

di , pubblicato il
Beppe Grillo mette in guardia i pensionati: nella prossima Legge di Stabilità riforma pensioni con nuovi tagli

Il governo Renzi ha confermato che la riforma delle pensioni sarà contenuta nella prossima Legge di Stabilità. Ma secondo Beppe Grillo c’è ben poco di cui essere sereni: gli interventi infatti prevedono nuovi pesanti tagli e lo scenario è tutt’altro che idilliaco. Il leader del Movimento 5 Stelle è intervenuto dal suo blog sul tema della riforma delle pensioni annunciando che nella legge di Stabilità di ottobre ci sarà più di una sorpresa.

Ecco i possibili scenari del sistema previdenziale.

Pensione anticipata con penalizzazioni: calcolo dei tagli

Lo scenario più probabile prevede una penalizzazione sull’assegno Inps fino all’8%. Grillo commenta “considerando che le pensioni medie sono già molto basse, si tratta di un nuovo giro di vite contro una categoria stravolta dalla legge Fornero del 2011”. E purtroppo questo è lo scenario più ottimistico al vaglio: ci sono anche ipotesi di riforma delle pensioni con tagli più pesanti (fino al 20% sulle pensioni contributive e il 12% sulla quota calcolata con sistema retributivo). E intanto non si esclude il contributo di solidarietà sulle pensioni che superano i 2 mila euro lordi. Il tutto per finanziare l’accettazione, peraltro solo parziale, della Consulta sul rimborso delle pensioni: un accredito di 500 euro sulle pensioni di agosto che il governo ha “spacciato” come un bonus e che invece corrisponde ad un diritto acquisito, anzi a parte di esso.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,