Riforma pensioni: flessibilità un modello che guarda al futuro

Cesare Damiano spiega le ipotesi di flessibilità in uscita nella riforma pensioni: sono modelli su cui basare i pensionamenti futuri.

di , pubblicato il
Cesare Damiano spiega le ipotesi di flessibilità in uscita nella riforma pensioni: sono modelli su cui basare i pensionamenti futuri.

Attesi nei prossimi giorni i piani ufficiali del governo per quel che concerne la flessibilità in uscita nella riforma pensioni. Le ipotesi avanzate restano sempre 4 e sono:

  Qualsiasi delle misure verrà scelta sarà comunque affiancata da un sostegno al reddito per gli ultra 55enni in condizione di bisogno e dall’assegno di disoccupazione (ASDI).

  Lo stesso Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera fa sapere che la questione dei pensionamenti flessibili sta diventando centrale nel dibattito riforma pensioni.   Secondo Damiano le proposte presentate non servono soltanto a trovare una soluzione per gli over 60 attualmente in attesa di pensione, ma si tratterebbe di un modello per guardare al futuro.   “Con questa scelta si evita di creare nuovi poveri (lavoratori che hanno perso l’occupazione e costretti ad aspettare molti anni a reddito zero il momento di andare in pensione); si favorisce l’ingresso dei giovani nel lavoro, attraverso lo sblocco del turnover; si completa il Jobs Act. A meno che il futuro debba essere caratterizzato da fabbriche di settantenni” spiega Damiano.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,