Riforma pensioni: 10 giorni di sciopero contro il governo

Per la riforma delle pensioni i sindacati impongono un ultimatum al governo e minacciano uno sciopero di 10 giorni ad ottobre

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Per la riforma delle pensioni i sindacati impongono un ultimatum al governo e minacciano uno sciopero di 10 giorni ad ottobre

La riforma delle pensioni sembra ferma in una fase di stallo. Nonostante le diverse proposte avanzate per modificare la Legge Fornero e garantire una maggiore flessibilità in uscita ed una maggiore tutela di alcune categorie di lavoratori quali donne, esodati e precoci, i tempi di attesa appaiono ancora lunghi. Dopo la notizia che la riforma delle pensioni non avrebbe trovato spazio nella Legge di Stabilità 2016, il malcontento tra i sindacati si fa più pressante. Cgil, Cisl e Uil hanno annunciato uno sciopero collettivo della durata di 10 giorni, dal 5 al 15 ottobre 2015. A lanciare la proposta è stata Susanna Camusso per conto della Cgil e subito Anna Maria Furlan per la Cisl e Carmelo Barbagallo per la Uil hanno condiviso tale necessità. Pensioni: gli esclusi dalla riforma Con la mobilitazione, i sindacati richiedono al governo un “urgente intervento strutturale per abbassare l’età pensionabile“, così come si legge nel comunicato diramato ieri dalle segreterie dei sindacati coinvolti nella protesta. Si chiede inoltre all’esecutivo interventi ad hoc per alcuni nodi da sciogliere, in particolare di stabilizzazione opzione donna, esodati e lavoratori precoci. per quanto riguarda la pubblica amministrazione, la riforma delle pensioni dovrebbe concentrarsi sulle lacune più gravi della Legge Fornello, ovvero quota 96 e il personale scolastico e macchinisti ferroviari.

Sciopero per la riforma delle pensioni: info, orari e modalità

Lo sciopero per la riforma delle pensioni si terrà di fronte alle prefetture di tutta Italia. Le modalità di sciopero saranno stabilite dalle strutture territoriali in modo unitario. Ma la riforma delle pensioni avrebbe effetti positivi anche sulla piaga della disoccupazione giovanile garantendo il turn over generazionale e creando nuovi posti di lavoro per giovani e neolaureati. I lavoratori prossimi alla pensione e tutti i cittadini che concordano nel ritenere urgente la riforma delle pensioni, così come più volte promesso dal governo, sono invitati ad unirsi alla manifestazione. Maggiori informazioni sulle modalità di sciopero dei sindacati saranno disponibili nei prossimi comunicati e nei rispettivi siti Web. Scioperi ottobre 2015: calendario aggiornato

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Riforma pensioni

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.