Riforma pensione Quota 100 per gli esodati, cosa prevede il decreto?

Riforma pensione Quota 100 per gli esodati, possono aderire alla nuova misura avendo i requisiti per accedervi? Analizziamo il decreto.

di , pubblicato il
pensione anticipata APE Sociale

Riforma pensioni con Quota 100, analizziamo cosa prevede il decreto per chi ha contratto accordi con le aziende per l’esodo incentivante, rispondendo al quesito di un nostro lettore:

Buonasera, vorrei sapere se avendo firmato un esodo incentivato con Poste Italiane, avendo i requisiti per quota 100 potrò aderirvi. Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Pensione Quota 100 per gli esodati

La bozza del decreto sulla riforma pensioni, include la Quota 100 con i seguenti requisiti di 62 anni di età anagrafica e 38 anni di contributi.

Possono accedere sia i dipendenti pubblici che privati che maturano i requisiti sopra menzionati. Inoltre, è inclusa la possibilità di utilizzare il cumulo gratuito per tutti i lavoratori che hanno versato contributi in vari casse previdenziali, per poter raggiungere il requisito contributivo richiesto.

Al punto 10 la misura stabilisce che: “Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano ai lavoratori con prestazioni in essere o erogate ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e  2, della legge 28 giugno 2012, n. 92 oppure ai sensi settembre 2015, n. 148, e ai lavoratori le cui aziende hanno sottoscritto un accordo ai sensi delle medesime disposizioni.”

Chi non rientra negli articoli menzionati, può aderire alla quota 100.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,