Riforma PA: nuove regole sul silenzio assenso negli uffici pubblici

Con al riforma della PA cambiano le regole del silenzio assenso per gli uffici pubblici: ecco cosa bisogna sapere

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Con al riforma della PA cambiano le regole del silenzio assenso per gli uffici pubblici: ecco cosa bisogna sapere

La riforma della PA si pone come obiettivi centrali maggiore trasparenza e semplificazione dei rapporti e delle notifiche. Le nuove regole sul silenzio assenso per gli uffici pubblici rispondono a questa duplice esigenza.

Silenzio assenso: amministrazioni incluse e uffici pubblici esenti

Va specificato però che, almeno per il momento, la nuova disciplina interesserà esclusivamente le relazioni tra pubbliche amministrazioni e non anche per i rapporti tra privati e PA. Nello specifico si prevede che le PA dovranno comunicarsi le reciproche posizioni entro il termine massimo di 30 giorni dalle notifiche. Trascorso inutilmente tale termine, si applica dunque il principio del silenzio assenso. La risposta quindi, in altre parole, viene interpretata in senso affermativo a favore dell’amministrazione proponente. Le nuove regole per il silenzio assenso delle PA sono in vigore dallo scorso 28 agosto ex articolo 3 della legge 124/2015 e valgono per tutti i tipi di parere e richieste di nullaosta di qualsiasi competenza delle PA e anche per i gestori di beni e/o servizi pubblici, salvo le amministrazioni sensibili (Beni culturali e Salute) e quelle che operano a tutela dell’ambiente, del paesaggio e della cultura che, invece, hanno a disposizione fino a 90 giorni. I tempi e le modalità sono gli stessi per tutti gli uffici pubblici, senza eccezioni. Tuttavia il termine di trenta giorni può essere interrotto, una volta sola, quando l’amministrazione eccepisca particolari esigenze istruttorie o richieste di modifica motivate entro lo stesso termine. In tutti questi casi l’ufficio ha a disposizione i successivi trenta giorni. Riforma PA: nuove regole contro l’assenteismo  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi