Riforma del lavoro: le novità fiscali

Taglio alla riduzione forfetaria per i redditi da locazione e alla deducibilità costi auto, nonché aumento dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco dei passeggeri sugli aerei di 2 euro

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Taglio alla riduzione forfetaria  per i redditi da locazione e alla deducibilità costi auto, nonché aumento dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco dei passeggeri sugli aerei di 2 euro

 Reddito da locazione, deducibilità spese autovetture e diritti di imbarco dei passeggeri. Queste le misure fiscali più importanti introdotte dalla riforma del lavoro targata Fornero.

 

La riforma del mercato del lavoro, la legge n. 92/2012, contiene alcune misure fiscali al fine di coprire le spese previste per le novità introdotte, dal contratto a progetto, partite Iva, apprendistato, fino alla nuova disciplina dei licenziamenti. Intanto è bene precisare che il ministro Fornero ha espresso un secco no alla proposta di emendamenti presentanti dai partiti politici che hanno trovato un accordo sulle modifiche da presentare alla legge in questione (si veda nostro articolo Riforma lavoro 2012: in arrivo modifiche per le partite Iva?).

 

Deducibilità spese autovetture

Tra le misure fiscali contenute nella riforma del mercato del lavoro si fa innanzitutto riferimento alla riduzione delle deducibilità dei costi auto, non utilizzate esclusivamente come beni strumentali da imprese e professionisti, che scende dall’attuale 40% al 27,75%. La modifica in tal caso ha interessato l’articolo 164, comma 1, Tuir, per cui si prevede che le spese relative a precisi mezzi di trasporto, utilizzati nell’esercizio di imprese, arti e professioni, sono deducibili non più nella misura del 40 per cento relativamente alle autovetture e autocaravan,  ai ciclomotori e motocicli, bensì del 27,75%.

 

 

Deducibilità auto aziendali

 Allo stesso modo, in relazione alle spese per i veicoli per i dipendenti in uso promiscuo per la maggior parte del periodo d’imposta, la quota di deducibilità scende dal 90% al 70 per cento, una riduzione di ben 20 punti percentuali. Se la riforma del mercato del lavoro entra ufficialmente in vigore dal prossimo 18 luglio, si precisa comunque che queste disposizioni si applicano a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di entrata in vigore della legge.

 

 

Reddito da locazione

Altra novità contenuta nella legge di riforma del mercato del lavoro interessa l’articolo 37 Tuir, in tema di determinazione del reddito dei fabbricati. In particolare si modifica il comma 4-bis, per cui la riduzione forfettaria riconosciuta per i redditi che derivano da contratti di locazione di immobili, ai fini della determinazione Irpef, si abbassa dall’attuale 15% al 5 per cento. Questa riduzione però non entra in vigore subito, ma si attende il 2013.

 

Tassa imbarco aerei

Entra in vigore anche il prossimo anno e in modo particolare dal 1° luglio 2013, l’aumento di 2 euro per passeggero dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco sugli aerei. Introdotta con la finanziaria 2004, l’addizionale comunale sui diritti d’imbarco di passeggeri sugli aeromobili ha attualmente misura pari  ad 1 euro per passeggero imbarcato. Il gettito che ne deriva è utilizzato in quote diverse, di cui il 20 per cento del totale a favore dei comuni del sedime aeroportuale o con lo stesso confinanti  e il restante 80% invece al finanziamento di misure volte alla prevenzione e al contrasto della criminalità e al potenziamento della sicurezza nelle strutture aeroportuali e nelle principali stazioni ferroviarie.

 

 

Addizionale comunale diritti imbarco

La legge di riforma del mercato del lavoro del ministro Fornero ha previsto che questa addizionale venga incrementata di due euro a passeggero imbarcato. Le maggiori somme derivanti da questo incremento, dovranno essere riversate all’Inps, come sostegno alle gestioni previdenziali.

 

Segui la discussione nel nostro forum:

Le novità fiscali con la riforma del lavoro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni, Tasse e Tributi